La Gdf di Nuoro smaschera sette finti poveri a Bosa

OLBIA. Avevano dichiarato un reddito inferiore a quello percepito per ottenere l’esenzione dei ticket sanitari, ma sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza di Bosa Marina. I finanzieri hanno constatato che le autocertificazioni presentate per ottenere l’esenzione dal pagamento del ticket sanitario non erano corrispondenti alla reale posizione reddituale e patrimoniale del richiedente.

Nell’ambito dell’azione a tutela della spesa pubblica, le Fiamme Gialle nuoresi hanno individuato e sanzionato sette soggetti che hanno indebitamente usufruito di sovvenzioni statali nel settore sanitario. I responsabili dovranno rimborsare alle ASL di Nuoro e Oristano il costo della prestazione non pagata nonché ricevere una sanzione amministrativa, comminata dal Prefetto, anche sino al triplo del Ticket evaso.

In tutto è stata accertata l’indebita esenzione da prestazioni sanitarie per 2.300 euro e sanzioni per circa 7.000 euro. L’operazione si inquadra in un più ampio contesto di prevenzione disposto dal Comando Provinciale di Nuoro a contrasto del fenomeno delle frodi nei settori della previdenza e assistenza sanitaria e mira a ga rantire l’effettivo sostegno alle fasce più deboli della popolazione, evitando il dannoso dispendio di risorse nazionali.

 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA