Domani l'Aeronautica Militare italiana celebra i 95 anni di vita

OLBIA. Regia Aeronautica prima, Aeronautica Militare oggi, la forza armata nasce il 28 marzo 1923 con il Regio Decreto n° 645.Ieri come oggi, il personale e i velivoli della Forza Armata sono impegnati in numerose aree del globo per contrastare le minacce verso l'Italia e assicurare il rispetto dei principi di legalità internazionale e dei diritti fondamentali dell'uomo.

95 anni di vita caratterizzati dalle grandi imprese aviatorie dei pionieri, dai progressi delle capacità espresse e dall'impegno quotidiano di uomini e donne che, con il loro contributo, hanno tessuto giorno dopo giorno la storia e l'identità della nostra Forza Armata.

Sempre più coesa e sempre più utile al Paese, nel rispetto della volontà politica e degli accordi internazionali, l'Aeronautica Militare contribuisce, assieme alle altre forze armate, alla sicurezza del Paese e alla difesa degli interessi nazionali vitali, conducendo operazioni in Italia ed all'estero.

Il compito principale assegnato all'Aeronautica Militare è quello di difendere lo spazio aereo italiano da qualunque violazione, prevenendo e neutralizzando gli eventuali pericoli  provenienti dal cielo, ma anche di offrire il supporto alle missioni di pace fuori dai conflitti nazionali, alle missioni umanitarie.

Molte altre sono le capacità e i settori di impiego che l'Aeronautica Militare mette al servizio dei cittadini tra i quali ricordiamo il soccorso aereo, i trasporti sanitari d'urgenza, i trasporti in alto bio-contenimento per pazienti altamente infettivi, il servizio meteorologico, il controllo del traffico aereo.

 

L'Aeronautica Militare celebrerà il 95° anniversario della sua costituzione a Firenze. La ricorrenza, che si svolgerà il 28 marzo, sul Piazzale Michelangelo, riunirà, in un unico evento solenne anche l'80° anniversario della presenza della Forza Armata nella città (a Firenze ha infatti sede l'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche) e il giuramento degli allievi del primo anno della Scuola Militare Aeronautica Giulio Douhet. A sugellare le tre importanti celebrazioni, il sorvolo finale delle Frecce Tricolori sulla città di Firenze.

 

Mostra fotografica 95° Anniversario

La Galleria delle carrozze di Palazzo Medici Riccardi di Firenze ospiterà la mostra fotografica dedicata ai 95 anni dell'Aeronautica Militare . All'interno anche il percorso storico dell'Istituto Scienze Militari Aeronautiche, scuola che da 80 anni ha sede nel capoluogo toscano. La mostra sarà aperta al pubblico da martedì 27 marzo fino a domenica 24 giugno, festa di San Giovanni Battista patrono della città.

Gli 80 anni dell'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche

All'inizio fu la Scuola di Applicazione della Regia Aeronautica, oggi è l'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche ma per Firenze ed i fiorentini è, e probabilmente rimarrà per sempre, la "Scuola di Guerra Aerea" dell'Aeronautica Militare. Cambiano le denominazioni, cambia il personale che da quasi 80 anni svolge quotidianamente le sue mansioni in questo Istituto, ma non cambia la funzione formativa e di accrescimento culturale che da sempre contraddistingue questa scuola. "L'Università del volo", come venne definita dai fiorentini, nacque il 28 marzo 1938 a Firenze, all'interno del bellissimo Parco delle Cascine.

 

Giuramento solenne degli allievi del primo anno della Scuola Militare Aeronautica "G.Douhet"

Altra importante celebrazione che si svolgerà il 28 marzo 2018, come detto, sarà il giuramento solenne degli allievi del primo anno della Scuola Militare Aeronautica Giulio Douhet. L'evento, con inizio alle ore 11:00, avrà come protagonisti 16 studenti del liceo classico e 25 del liceo scientifico, che, alla presenza delle massime autorità civili, religiose e militari dello Stato e dei propri familiari, giureranno fedeltà alla Repubblica Italiana.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA