Golfo Aranci

Tre eventi dell'Associazione Larathanos nel week end per Monumenti Aperti 2018

OLBIA. Sabato 5 maggio alle ore 10.30 presso la Biblioteca Civica Simpliciana,  si terrà la conferenza per inaugurare la mostra dal titolo "La cultura musicale attraverso le immagini".  Il tema sarà la descrizione dell'iconografia musicale, recente acquisizione nel campo degli studi musicologici.   Introdurrà il prof. Gian Battista Faedda, a seguire interverrà il maestro Maria Antonietta Di Nardo, pianista e direttore artistico della Musiklab Academy di San Teodoro.

La mostra sarà inaugurata subito dopo, presso il Refettorio dell'Arte, presso l'ex edificio scolastico di Corso Umberto, e rimarrà aperta nei seguenti orari: SAB 11.30-13.00; 16.00-20.00 - DO 10.00-13.00; 16.00-20.00

Verranno esposte opere a contenuto iconografico-musicale di varie epoche, dal secolo III al XIX. Le stesse riguarderanno autori e contesti cultural-musicali. La parte relativa al contesto europeo, sardo e olbiese è stata curata da Giovanni Battista Faedda mentre la parte relativa alla storia musicale per immagini dal Venezuela, con cui è in essere un gemellaggio, è stata curata dalla professoressa Maria Carolina Rodriguez Tabata dell’Università Centrale di Caracas.

Sabato 5 maggio dalle 15.30 alle 19.30 al Castello di Pedres  verrà effettuato " AssalTI AMO Pedres":  un assalto pacifico - bustoni e cesoie alla mano -  organizzato dall’associazione culturale Larathanos e dalla società sportiva Canyoning Gallura, in collaborazione con il Assessorato all’Ambiente e la Devizia. Il castello giudicale verrà ripulito dai rifiuti e dalla vegetazione invasiva allo scopo di sensibilizzare cittadinanza e nuove generazione al rispetto dei monumenti storici e dell’ambiente naturale. In caso di cattivo tempo l'evento verrà rimandato in altra data da confermare.

Domenica, 6 maggio ore 19.00 presso il Museo Archeologico di Olbia. Verrà proiettato un video di trenta minuti interamente curato da Dionigi Pala dal titolo  "Cartoline dal  passato". Si tratta di 212 immagini scelte che raccontano la trasformazione della città di Olbia a partire dal 1884 fino agli anni Sessanta. Modera la serata il prof. Agostino Amucano, interverrà il collezionista Mario Spanu Babay.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA