Olbia, nei guai un 33enne per ricettazione e detenzione abusiva di armi

OLBIA. Nel corso della mattinata di ieri, personale del Commissariato P.S. e del Reparto Territoriale dei Carabinieri di Olbia, ha denunciato in stato di libertà un 33enne slovacco, residente in città, per ricettazione e detenzione abusiva di armi.
I Militari dell’Arma unitamente agli agenti, hanno proceduto alla perquisizione di due abitazioni in uso al giovane, residente ad Olbia, ma di fatto domiciliato a Porto Rotondo. Durante le verifiche presso l’appartamento sito nella città olbiese, gli operatori hanno rinvenuto, abilmente occultate,  80 cartucce per pistola cal. 9, numerose banconote di vario taglio per un totale di 19.200,00 euro, diversi oggetti in oro ed infine, in una stanza posta al piano terra, tre biciclette di valore, probabilmente provento di furto.

L’operazione fa seguito a quella avvenuta il 18 ottobre decorso, nella quale Militari dell’Arma del Reparto Territoriale di Olbia, avevano proceduto all’arresto di un altro straniero trovato in possesso di 42 biciclette, armi, esplosivo e stupefacenti.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre l’uomo è stato accompagnato presso gli uffici del Commissariato P.S. dove si è proceduto alla denuncia in stato di libertà per ricettazione e detenzione abusiva di armi.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS