NORD SARDEGNA

Lite sul prezzo della prestazione sessuale, colombiano accoltella cliente

OLBIA. La Polizia di Stato di Sassari, nel corso della notte di domenica, ha tratto in arresto un 33enne colombiano, dedito alla prostituzione, per tentato omicidio.
Gli agenti della Sezione Volanti, impegnati in un servizio di controllo del territorio, nel transitare in località Predda Niedda, hanno notato un veicolo con i fari accesi ma privo di occupanti, e a breve distanza due persone che distese a terra, si colpivano a vicenda.

Separati i contendenti e disarmato uno dei due che impugnava un coltello a serramanico, gli agenti hanno fatto intervenire sul posto un’autoambulanza, in quanto uno di loro presentava diverse ferite da taglio sul corpo. Successivamente, sulla base di quanto acquisito, il personale della volante è riuscito a ricostruire quanto accaduto. Si è appreso infatti che, i due protagonisti della vicenda, si erano affrontati dopo la consumazione di un rapporto sessuale all’interno dell’auto, e un litigio  nato sul fatto che non ci fosse un accordo sul prezzo della prestazione. In quel frangente il “cliente” che si era rifiutato di corrispondere il compenso richiesto, è stato colpito dal transessuale, che si è anche impossessato di un coltello trovato all’interno dell’abitacolo, colpendo il suo antagonista con alcuni fendenti al tronco ed al collo, che fortunatamente non ha colpito punti vitali.

Il colombiano, tratto in arresto per tentato omicidio dopo le formalità di rito è stato tradotto presso il carcere di Sassari-Bancali, mentre la vittima è stata denunciata in stato di libertà per porto ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA