Ritorna "Olbia in Canto" quest'anno alla sua 25esima edizione

OLBIA. Prenderà il via giovedì 3 ottobre, con inizio alle ore 20:00, nella chiesa di Nostra Signora Le Salette a Olbia, la 25ª edizione della Rassegna Internazionale di Canto Sacro organizzata dal Coro Polifonico "Lorenzo Perosi". Tre giorni di concerti in quattro location a Olbia e Sassari, nei quali si esibiranno otto corali provenienti dalla Sardegna, dalla penisola, dalla Lettonia e dalla Polonia, con la partecipazione di circa 240 coristi.

Un evento molto atteso in città che quest'anno, in occasione dei 25 anni della Rassegna e della coincidenza con i 40 anni di fondazione dell'associazione Lorenzo Perosi, propone in apertura la “Spatzenmesse” e il “Te Deum” di W.A. Mozart per coro e orchestra diretto dal Maestro Mons. Valentino Miserachs, direttore della Cappella Musicale Liberiana di Roma.

L'iniziativa è stata presentata questa mattina nella sala giunta del Comune di Olbia, alla presenza del sindaco Settimo Nizzi, degli organizzatori della rassegna, il Presidente dell’associazione Mauro Putzu, Anna Mondin, direttrice artistica della rassegna assieme a Maria Grazia Garau, Gavina Usai, responsabile delle pubbliche relazioni del coro "Perosi" e don Gianni Sini, parroco della parrocchia di Nostra Signora De La Salette.

Il primo cittadino ha evidenziato il ruolo del Comune nella rassegna, che negli anni non ha mai fatto mancare il suo sostegno: «Sosteniamo sempre con orgoglio la manifestazione che vuole essere un momento di condivisione tra le corali della Sardegna e quelle provenienti dal resto d'Italia ed Europa. Tre giornate di musica e scambio culturale animate dalla bellezza del canto e dell'amicizia».

Durante il suo intervento, il presidente dell'associazione, Putzu, ha voluto ringraziare il Comune per il sostegno.

La direttrice artistica della rassegna, Anna Mondin, ha evidenziato come la scelta del programma del concerto di apertura della Rassegna non sia casuale. Quest’anno infatti ricorre il 250° anno del primo viaggio, durato diversi mesi, che il piccolo Mozart fece in Italia col padre Leopold. In questa circostanza avvenne la composizione del “Te Deum”.

Le corali saranno ospiti dell'associazione Perosi come ha spiegato la Usai.
La rassegna internazionale di canto sacro ha il patrocinio della Regione Sardegna e del Comune di Olbia.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA