La Dinamo vince anche a Pistoia 70-78

OLBIA. Dopo un primo tempo di grande difficoltà la Dinamo Banco di Sardegna gioca un bel secondo tempo e conquista la vittoria per 78 a 70 su un campo difficile come quello del PalaCarrara. I ragazzi di coach Pozzecco chiudono il girone di andata a quota 26 punti con un bilancio di tredici vittorie e tre sconfitte
Dinamo a caccia della settima vittoria consecutiva in LBA sul campo di una Pistoia che non perde in casa da cinque gare, l’ultimo stop al PalaCarrara risale alla sfida di ottobre contro Reggio Emilia.
Pozzecco recupera Stefano Gentile nelle rotazioni, consueto quintetto confermato per la palla a due.
Bilan e Vitali aprono il match a favore del Banco, l’ex Terran Petteway impatta dall’arco e tiene in scia la OriOra, 5-9 in avvio. Pozzecco ruota i suoi uomini, tra gli avversari bene Justin Johnson visto lo scorso anno in maglia Cagliari Dinamo Academy, Miro Bilan guida l’attacco biancoblu che deve affrontare la difesa a zona pistoiese, sul doppio errore difensivo della Dinamo i padroni di casa ne approfittano e la prima frazione si chiude sul 15-20.

Pierre firma i primi punti personali ad inizio secondo quarto, il +7 biancoblu dura un amen perché ad accendersi per Pistoia è Aristide Landi che firma un 12 punti consecutivi e stordisce il Banco, il parziale subito è di 14-2, troppe le palle perse, il solito Bilan interrompe la fuga e spezza l’inerzia, 29-24. I biancoblu tirano con appena il 50% da due e il 57% dalla lunetta, non bastano la tripla di Pierre e i timeout del Poz a rivitalizzare la Dinamo doppiata nella seconda frazione, la OriOra è più reattiva e al 20’ è 39-32.
Il Banco entra con un altro piglio in campo dopo l’intervallo, Pistoia deve fare i conti con i tre falli di Petteway e Johnson, i biancoblu giocano con aggressività in difesa, Bilan si rivela assistman prezioso (7 a fine gara), le triple di Spissu e Vitali spingono la lenta e inesorabile rimonta dei giganti che firmano il +1 con Mclean e mettono la freccia, al 30’ è 52-55.
Ultimo quarto da grande squadra, difesa e attacco funzionano, Pozzecco fa sedere Bilan in panchina per rifiatare e abbassa il quintetto, Salumu per la nuova parità al 33’ (60-60), Gentile appena entrato piazza la tripla, replica Spissu dai 6.75, il parziale biancoblu di 11-0 sembra chiudere i conti ma la OriOra non molla fino alla fine, Petteway trova il canestro del -2 ma è Spissu, con un secondo tempo da 15 punti (100% al tiro), a sigillare il risultato, finisce 78 a 70, la Dinamo Banco di Sardegna trova punti importanti su un campo difficile come quello del PalaCarrara e chiude il girone di andata con sette vittorie di fila, 13 quelle totali su 16 partite disputate.
Sala stampa. Il commento a caldo di coach Gianmarco Pozzecco: “Complimenti a Pistoia che ha giocato una partita tosta, difendendo bene sul post basso che generalmente ci dà un bel vantaggio e mettendoci in difficoltà. Nel secondo tempo siamo riusciti a difendere meglio, attaccare meglio la zona, migliorando anche a rimbalzo, ma complimenti a loro perché hanno preparato bene la partita. Complimenti anche ai miei ragazzi, che hanno disputato una partita vera; abbiamo tirato con il 58% da tre e questo aumenta ancora i meriti di Pistoia”.
I tabellini.
OriOra Pistoia - Dinamo Banco di Sardegna 70-78
Arbitri: Lanzarini, Di Francesco, Capotorto
Parziali: 15-20, 24-12, 13-23, 18-23
Progressivi: 15-20, 39-32, 52-55, 70-78
OriOra Pistoia: Della Rosa, Petteway 11, D’Ercole 2, Quarisa ne, Brandt 10, Salumu 15, Landi 14, Dowdell 7, Johnson, 11 Wheatle.
Rimbalzi: 37 (Brandt 9,)
Assist: 15 (Salumu 4)
Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 15, Mclean 6, Bilan 17, Bucarelli, Devecchi ne, Evans 5, Magro ne, Pierre 11, Gentile 7, Vitali 14, Jerrells 3. All. Pozzecco
Rimbalzi: 39 (Evans 9, Bilan 6)
Assist: 19 (Bilan 7, Spissu 5)

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA