Domenica 1 marzo ad Arzachena il gran finale di Carnevale

OLBIA. Domenica 1 marzo Arzachena festeggia il gran finale del programma di carnevale con la tradizionale sfilata dei carri allegorici e dei gruppi itineranti sul mare del borgo di Cannigione. L’evento è promosso e finanziato dal Comune di Arzachena e organizzato dal Comitato Chissi di Lu Carrasciali in collaborazione con il Comitato Fidali 80/95.
Il corteo partirà alle 14:30 dal porto, proseguirà in via Nazionale, sul lungomare Andrea Doria e rientrarerà al porto in vista della festa del dopo sfilata. I figuranti presenteranno al pubblico le coreografie in via Nazionale (angolo via Elba), via Nazionale (angolo via Giacomo Orecchioni) e lungomare Andrea Doria (angolo via Vasco de Gama).

Alle 18 avrà il via la cerimonia di assegnazione dei premi per miglior carro, miglior macchina allegorica, miglior gruppo indipendente, miglior costume, miglior coreografia e, novità del 2020, per il carro più ecosostenibile. Sarà la giuria formata da Nathalie Chiodino, insegnante di danza e direttore artistico della sezione danza dell’Accademia arte Arzachena, Manuel Marotto, ingegnere e organizzatore di eventi, Antonio Asara, pittore, designer e maestro della cartapesta del Carnevale di Tempio, a decretare i vincitori di questa edizione.
 
Alle 19:00 riflettori accesi sul palco per lo spettacolo musicale a cura di Sgjimoney e Adriano, Domenico Dettori, Enrico Sotgiu e dj Pas.
Importanti le misure di sicurezza e tutela dell’ambiente previste. Per garantire l’incolumità dei figuranti e del pubblico è vietato sostare e transitare nell’area dedicata al passaggio del corteo. Nella zona interessata dalla manifestazione, e lungo tutto il litorale e nei vicini parchi, vige anche il divieto di utilizzare oggetti in plastica monouso (compresi palloncini, coriandoli e stelle filanti in plastica) secondo quanto previsto dall’ordinanza sindacale firmata dal sindaco Roberto Ragnedda lo scorso aprile. L’obiettivo è quello di evitare l’abbandono di rifiuti e scongiurare il pericolo di inquinamento del mare. Il Carnevale Arzachenese, infatti, è stato promosso come evento plastic free. Inoltre, con un’ordinanza urgente dello scorso 25 febbraio, il primo cittadino ha imposto il divieto di introdurre nell’area della manifestazione qualsiasi oggetto atto a offendere, in particolare materiale pirotecnico e spray urticanti, ma anche lattine, bottiglie in vetro e contenitori di liquidi in genere.  
 

Ulteriori approfondimenti in materia di sicurezza nell’ambito di manifestazioni pubbliche sono disponibili nella sezione del sito web del Comune di Arzachena dedicata alle ordinanze permanenti https://www.comunearzachena.it/il-comune/ordinanze-permanenti

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA