All'Amp Tavolara un meeting informativo sui cambiamenti climatici

OLBIA. L’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo ospiterà una sessione formativa dedicata agli istruttori dei centri di immersione, finalizzata a testare protocolli scientifici standardizzati relativi al monitoraggio di alcune specie bandiera quali Pinna nobilis, Posidonia oceanica e altro ancora di interesse per la conservazione della biodiversità marina. Queste attività sono inserite nell’ambito del progetto comunitario INTERREG MED - MPA Engage di cui l’AMP è Partner. Il collaudo di queste attività nell’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo sarà funzionale al coinvolgimento della comunità locale, gli studenti e la cittadinanza in generale, nelle campagne di raccolta dati utilizzando la metodologia della Citizen Science (Scienza del Cittadino).
Il progetto INTERREG MED - MPA Engage mira a promuovere il ruolo delle Aree Marine Protette come strumenti chiave per prevenire la perdita di biodiversità e mantenere l’integrità degli ecosistemi marino-costieri a fronte della pesante influenza che sta producendo, e produrrà, il fenomeno globale del cambiamento climatico.

La scienza del cittadino è una metodica ormai consolidata nell’AMP di Tavolara, che già da diversi anni con il progetto TavolaraLab propone azioni di formazione ed educazione ambientale che vengono realizzate come attività sul campo a mare e a costa. In occasione delle attività di citizen science con i diving saranno presenti formatori nazionali e internazionali provenienti da svariati centri di ricerca, Università, AMP, Partner del progetto (Stazione Zoologica di Anton Dohrn, Università Politecnica delle Marche, Università di Vigo, Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale di Ricerca spagnolo).

Nel corso delle attività, la sessione pomeridiana sarà dedicata allo sviluppo di valutazioni sulla vulnerabilità climatica per le AMP, cioè la propensione o la predisposizione a subire gli effetti negativi del cambiamento climatico.
Infine, ma non meno importante, è la cornice di rappresentazione delle attività nel corso dei prossimi giorni. A questo proposito sarà realizzato un video a cura della Charity TRITON, un Ente di beneficienza che ha intrapreso con l’AMP di Tavolara un percorso di condivisione di obiettivi per le azioni di comunicazione e promozione visiva nel campo della ricerca scientifica.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche