Arrivano i robot a Olbia per la cura dei giardini

OLBIA. «Il Comune di Olbia, insieme ad ASPO, ha adottato un approccio innovativo rispetto al verde cittadino, proseguendo con una gestione degli spazi pubblici sempre più green. Da qualche giorno sono in funzione i robot tosaerba che assicurano un prato perfetto in ogni momento, nonostante intemperie, dislivelli, passaggi stretti ed altri ostacoli». Così il sindaco Settimo Nizzi presenta alla città i nuovi apparecchi installati sul waterfront.
I robot tagliaerba sono gli Husqvarna Automower, tra i più affidabili, presenti sul mercato da diversi anni, quindi ampiamente collaudati.
I dispositivi applicano una tecnologia sicura, con tagli netti e precisi. Il tagliato finissimo non viene raccolto e fertilizza il prato rendendolo più sano, privo di muschio e di un verde brillante.

Il livello di sicurezza è altissimo, poiché i robot hanno sensori di blocco immediato nel caso in cui incontrino nel loro percorso un ostacolo di qualunque genere. Sono dotati di sistema GPS che, associato ad un’app accessibile da smartphone o tablet, permette la loro individuazione in qualunque momento. Previsti inoltre alert di blocco per consentire agli operatori un monitoraggio costante e la possibilità di intervento immediato. Per scongiurare eventuali furti, grazie alla tecnologia adottata, gli apparecchi non sono installabili ed utilizzabili in altri siti se non quelli preimpostati dal fornitore. I robot sono completamente autonomi: al ridursi della batteria o in caso di ostacoli non tracciati, ritornano alla loro “casetta”, che è la base di ricarica.

«Questo sistema permette la riduzione dei costi per tagli e smaltimenti in un’area importante della città, così che il personale, sempre preziosissimo per la gestione del verde, possa occuparsi di altri interventi. I robot sono alimentati unicamente da energia elettrica: sia le emissioni sonore che quelle di CO2 sono quindi pari a zero».
«Vogliamo ringraziare il FAB LAB di Olbia. Grazie a loro abbiamo caratterizzato i robot rendendoli esclusivi, con scocche che riproducono differenti figure: la coccinella, la rana, l’ape e spiderman» conclude Nizzi. 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Campionato Italiano Raid TT 2020