Campionato Italiano Raid TT 2020Campionato Italiano Raid TT 2020

Il Gruppo Grendi investe su Olbia, ecco di cosa si tratta

OLBIA. Un collegamento in più per la linea merci da Marina di Carrara a Cagliari (che copre così 5 partenze a settimana) e nuovi investimenti nel magazzino di distribuzione merci di Olbia che ha superato il test estivo. Sono due delle azioni messe in campo dal Gruppo Grendi nel suo programma di investimenti operativi sulla Sardegna, isola che serve ininterrottamente dal 1936. In particolare:
Grendi conferma il centro distributivo merci ad Olbia (1800 mq con ribalta, 16 porte, 8 sponde e ampio piazzale) avviato nel periodo estivo e che aggiunge capacità alla rete di distribuzione che conta sugli altri magazzini presenti sull’isola, a Cagliari e Sassari.
“Nelle fasi di emergenza bisogna spingere sugli investimenti per favorire il processo di ripresa, contrastando la tentazione di attendere l’evoluzione del mercato per fare delle scelte operative. Nel 2020, ad esempio, abbiamo anche inaugurato una nuova rotta sul nord della Sardegna, con il collegamento merci settimanale Marina di Carrara- Porto Torres. Le scelte di questi anni ci hanno permesso di far crescere nel tempo il volume di container e di rotabili che trasportiamo sull’isola. Crediamo nella Sardegna e nel suo potenziale di sviluppo, per questo investiamo anche in una fase di mercato difficile. Siamo la forza delle persone che collaborano con noi e che anche in questo momento di crisi cercano di costruire una prospettiva positiva. E con questa visione, tra le nostre iniziative, abbiamo continuato a sponsorizzare la maglia di Olbia calcio” afferma Costanza Musso, amministratore delegato di M.A. Grendi dal 1828 SpA.

TERMINAL DI CAGLIARI: frequenza dei collegamenti
Da giovedì 29 ottobre viene aumentata la frequenza dei collegamenti sulla linea Marina di Carrara-Cagliari, che diventano 5 a settimana. “Si conferma così la logica del gruppo di offrire a tutti gli operatori sardi un servizio marittimo organizzato e di continuità sulla base delle esigenze dei trasportatori e della merce sia in termini di orari che di flessibilità operativa” commenta Antonio Musso, amministratore delegato di Grendi Trasporti Marittimi SpA.
Volumi movimentati nel porto di Cagliari: traffico locale e internazionale
Per quanto riguarda il collegamento con la Penisola, nel 2019 Grendi ha trasportato sulla linea Marina di Carrara (MdC)-Cagliari il corrispondente di 58.517 mezzi vale a dire circa il 42% dei mezzi trasportati sulla linea Livorno/MdC-Cagliari (140.015 unità totali), che si confronta con il 34% trasportato da Tirrenia sulla stessa tratta. I mezzi trasportati dal Gruppo Grendi pesano l’11% se rapportati a tutte le tratte esistenti da e per l’isola (536.326 unità totali), come da dati della Relazione del Ministero del Trasporto del 26 agosto 2020.
Il Gruppo Grendi è operativo con il terminal portuale in concessione nel Porto Canale di Cagliari dal 1998 e nel 2013 ha costruito, nell’area retrostante il terminal di Porto Canale, un magazzino di distribuzione di 10.000. Tra l’altro Grendi è attualmente l’hub per il trasporto e la distribuzione dei prodotti Barilla in Sardegna. Inoltre è da tempo impegnato nel superamento di lungaggini burocratiche per la realizzazione di un secondo deposito dedicato al trasporto alimentare.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Campionato Italiano Raid TT 2020