Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022

L'Olbia pareggia nel finale fuori casa con l'Imolese

OLBIA. Sul delizioso passaggio filtrante di Pinna all'altezza del centrocampo, Udoh scatta alla sua maniera vincendo il duello in velocità con Angeli, entra in area e con un tocco di punta fulmina Angeletti in uscita. È l'88' di gioco e l'Olbia, ancora un po' frastornata, riagguanta così una partita che sembrava incanalata verso un'altra beffa, ristabilendo la parità sul campo dell'Imolese.
In campo con ben tre variazioni nell'undici rispetto alla partita con la Reggiana (Belloni, La Rosa e Mancini per Biancu, Lella e Udoh), dopo aver condotto la gara anche alla voce delle occasioni da gol costruite e sciupate, l'Olbia si era infatti ritrovata a inseguire il volenteroso avversario emiliano dopo che al 73' Liviero aveva trasformato il calcio di rigore concesso dal signor Gauzolino per tocco di mano in area di La Rosa sulla conclusione di Lombardi.

La difficoltà a trovare la via della rete stava dunque costando cara a un'Olbia che, ancora una volta per questione di centimetri, non è riuscita a sbloccare la gara al momento propizio. Dopo averci provato al 9' con Belloni (conclusione violenta di poco alta sulla traversa), al 26' quando, con un passaggio smarcante di prima, Arboleda sorprende la difesa rossoblù e consente a Ragatzu di presentarsi davanti ad Angeletti: la palla rimbalza e il numero dieci cerca il pallonetto che, solo per un'inezia, non termina dentro il sacco. Tra il 32' e il 33', invece, sale in cattedra Ciocci (autore di una prova solida e attenta) che dice no per due volte a Padovan. Quello che succede, invece, sul finire di frazione testimonia dell'acceso agonismo in campo e dell'importanza della posta in palio: il gioco è fermo quando al 46' Lombardi A. colpisce Arboleda con una testata sul volto. Il direttore di gara, però, decide di sanzionare con un giallo entrambi i giocatori.
Nella ripresa parte forte l'Imolese che accelera le operazioni anche se in maniera non sempre ordinata. L'Olbia sa di poter fare male all'avversario e al 52' su iniziativa personale di Pinna va vicina al vantaggio: il fendente mancino dell'esterno bianco rasenta la traversa. Al 63' Biancu taglia fuori la difesa dell'Imolese con un tracciante al bacio, Angeletti in uscita su Ragatzu salva i suoi spedendo in fallo laterale. Un giro di orologio dopo ancora Pinna protagonista: rientra sul destro cercando il palo più lontano ma trovando ancora una volta la risposta attenta di Angeletti. La forza d'impatto dell'Imolese porta risultato attorno al 72' quando un'azione confusa al limite dell'area si risolve con un tiro non irresistibile, smorzato con il braccio da La Rosa. È il calcio di rigore che, trasformato da Livieri, porta in avanti i locali.
C'è tutto il tempo per recuperare ma l'Olbia sembra in qualche modo tramortita e ci mette del tempo a riprendersi. L'ingresso di Saira vivacizza il reparto avanzato, ma è Pinna a suonare la sveglia innescando il la per il recupero: a due minuti dal 90', l'esterno di Zeddiani ha ancora l'argento vivo addosso quando anticipa D'Alena sulla propria trequarti con un tocco di testa, avanza e serve Udoh nello spazio. Il resto, è storia: Angeletti battezza male l'angolo di conclusione di King che vede la porta spalancata e deposita in rete.
Il punto del "Galli" consente ai bianchi di portarsi a quota 30 punti in classifica e mettere nel mirino la partita di mercoledì sul campo della Viterbese. Si rimane in Penisola per recuperare al meglio le energie in vista di un impegno che richiederà grande spirito agonistico.

TABELLINO

Imolese-Olbia 1-1 | 28ª giornata
IMOLESE: Angeletti, Vona, Angeli, Benedetti, Liviero, Romano, Padovan (60' Belloni), D’Alena, Cerretti, Lombardi A. (76' Boscolo Chio), De Feo (60' Lombardi L.). A disposizione: Santopadre, Hysi, Lia, De Sarlo, Manzo, La Vardera, Milani, Palma. All.: Gaetano Fontana.
OLBIA: Ciocci, Brignani, Pisano (16' Lella), Emerson, Arboleda, Ladinetti, La Rosa (78' Saira), Pinna, Belloni (46' Biancu), Mancini (46' Udoh), Ragatzu. A disposizione: Van der Want, Perseu, Chierico, Occhioni, Manca. All.: Max Canzi.
ARBITRO: Simone Gauzolino (Torino). Assistenti: Fabio Catani (Fermo) e Mario Chichi (Palermo). Quarta ufficiale: Ilaria Bianchini (Terni).
MARCATORI: 73’ rig. Livieri (I), 88’ Udoh
AMMONITI: 28’ Emerson, 41’ D’Alena (I), 44’ Mancini, 47’ Arboleda e Lombardi A. (I), 56’ Udoh, 72’ La Rosa, 90’ Liviero ()), 93’ Pinna.
NOTE: Al minuto 48 del primo tempo espulso dalla panchina un membro dello staff dell’Olbia. Recupero: 3’ pt, 4’ st.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA