Olbia-Siena finisce 0-0

OLBIA. Contro un Siena in emergenza di organico, l'Olbia non riesce a centrare il ritorno alla vittoria al Nespoli e si deve accontentare di un pareggio a reti bianche.

Caratterizzata dalla pioggia caduta sul terreno di gioco e dal vento che ha soffiato per tutta la durata della gara, la partita si è contrassegnata per un buon avvio dell'Olbia e dalle risposte fornite, in casa Siena, dai guizzi di Guberti e Caccavallo. Al 21' l'Olbia costruisce l'occasione più ghiotta della gara quando Ragatzu inventa scucchiaiando in area per Udoh che arpiona e calcia su Lanni che si salva in uscita. Biancu prova ad accendere le polveri con due tiri dalla distanza, mentre La Rosa, al 31', tutto solo in area impatta male con la testa il bel cross di Ragatzu dalla sinistra.

La ripresa si apre con un giallo: al 50' Brignani viene ingannato da un rimbalzo ed è costretto ad atterrare Ardemagni al limite dell'area. La punizione di Pezzella crea solo qualche brivido. Al 55' una gran giocata di Biancu che avrebbe meritato miglior sorte: il centrocampista controlla sulla trequarti e calcia con il mancino, la palla esce non di molto. Al 62' gli ingressi di Ladinetti e Lella per Renault e Chierico accompagnano la trasformazione tattica, con l'Olbia che passa al 4-3-1-2. I benefici sembrano immediati, perché al 63' Ragatzu riceve un corner corto, si accentra dalla sinistra e mette dentro un tiro-cross che attraversa l'area e sibila il pallo alla sinistra di Lanni battuto.

È, nei fatti, l'ultimo sussulto della gara. L'Olbia smette di provarci e la partita, con l'appendice dei tre di recupero, si trascina verso il finale che vale il decimo pareggio stagionale per i bianchi.

IL POST GARA

Nel corso della conferenza stampa post gara, Max Canzi ha risposto alle domande dei cronisti nell'analizzare la gara. Si poteva fare di più? "Sì, avremmo voluto vincere questa gara, ma non ci siamo riusciti. Le condizioni meteorologiche non erano delle migliore per giocare a calcio, è stato molto complicato. Se a livello tattico abbiamo fatto molto bene, a livello tecnico ci è mancato qualcosa".

L'Olbia ha avuto paura di vincere? "Abbiamo fatto molto bene la fase difensiva, rimanendo concentrati per tutta la gara, mentre davanti, pur cambiando sistema di gioco, non siamo riusciti a essere pericolosi". Cinque partite alla fine e domenica, al Nespoli arriva il Teramo: "Siamo ancora padroni del nostro destino, ma il peso dei punti sarà sempre più importante".

TABELLINO

Olbia-Siena 0-0 | 33ª giornata

OLBIA: Ciocci, Brignani (78’ Boccia), Pisano, Emerson, Renault (62’ Ladinetti), La Rosa (84’ Mancini), Chierico (62’ Lella), Travaglini, Biancu, Ragatzu, Udoh. A disp.: Van der Want, Pinna S., Giandonato, Perseu, Belloni, Occhioni, Saira, Manca. All.: Max Canzi

SIENA: Lanni, Laverone, Dumbravanu, Crescenzi, Favalli, Cardoselli, Pezzella (80’ Bani), Guillaumier, Guberti, Ardemagni (80’ Fabbro), Caccavallo. A disp.: Mataloni, Bastianello, Terigi, Farcas, Zaccone, Bianchi, Meli. All.: Pasquale Padalino

ARBITRO: Luca Zucchetti (Foligno). Assistenti: Marco Matteo Barberis (Collegno) e Fabio Dell’Arcipetre (Vasto). Quarto ufficiale: David Kovacevic (Arco Riva)

AMMONITI: 40’ Emerson, 50’ Brignani, 56’ Chierico, 64’ Ardemagni (S), 80’ Ladinetti

NOTE: Giornata fredda, piovosa e ventosa. Campo appesantito dalla fitta pioggia caduta nel corso della gara. Spettatori: 257. Recupero: 3’ st.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione