Motoscafo affonda a La Maddalena, nove persone salvate dalla Guardia Costiera

OLBIA. Nella mattinata odierna la Sala Operativa della Guardia Costiera di La Maddalena ha ricevuto una segnalazione relativa ad una unità da diporto, con otto persone a bordo, che stava affondando in località “Porto della Madonna” tra le Isole di Budelli, Razzoli e Santa Maria dell’Arcipelago di La Maddalena.
La Sala Operativa disponeva immediatamente l’invio sul posto della Motovedetta Search and Rescue C.P. 870 oltre al dirottamento del dipendente mezzo nautico veloce ALFA 70 già impegnato in attività di pattugliamento costiero nell’ambito dell’operazione complessa di polizia marittima denominata “Mare Sicuro”.

Raggiunto in breve tempo il natante in pericolo, la Motovedetta della Guardia Costiera procedeva con le operazioni di soccorso recuperando a bordo i passeggeri, sette adulti ed un ragazzo, venuti dal nord Italia per trascorrere le loro vacanze estive. Tutti i passeggeri ed il proprietario dell’unità versavano in buono stato di salute anche grazie al tempestivo ausilio prestato da parte di altre unità da diporto presenti in quella zona, rinomata e molto frequentata dalle imbarcazioni nel periodo estivo. Il natante, semiaffondato probabilmente a causa di una via d’acqua apertasi nello scafo, veniva successivamente recuperato a cura di una locale ditta specializzata, rimesso in galleggiamento ed infine trasportato presso un cantiere nautico di La Maddalena per le necessarie riparazioni.

Sono in corso gli accertamenti, da parte della Capitaneria di Porto di La Maddalena, per determinare la dinamica del sinistro marittimo e le eventuali responsabilità.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022