Disponibili anche in Sardegna i nuovi vaccini bivalenti anti Omicron

OLBIA. Via libera della Regione alle vaccinazioni anti-Covid con l'impiego dei nuovi vaccini bivalenti sviluppati sulla variante Omicron. Con una nota dell'assessorato della Sanità, sono state infatti recepite le ultime indicazioni del Ministero che raccomandano la somministrazione del nuovo farmaco a tutti i soggetti over sessanta e ai cittadini dai dodici anni in su in condizione di elevata fragilità o ancora in attesa di ricevere la prima dose di richiamo (terza dose), alle donne in gravidanza, agli operatori sanitari e agli operatori e agli ospiti delle Rsa.
Da oggi tutte le categorie indicate nei target della campagna vaccinale che avessero ricevuto l'ultimo vaccino da 120 giorni potranno prenotare la somministrazione della dose secondo le modalità già note, attraverso la piattaforma di Poste Italiane online all'indirizzo prenotazioni.vaccinicovid.gov.it, dagli Atm Postamat, telefonicamente al numero verde 800 00 99 66 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) e tramite i portalettere.

Per le donne in gravidanza non è prevista la prenotazione e potranno accedere direttamente ai centri vaccinali, mentre gli operatori sanitari e gli ospiti delle Rsa saranno vaccinati nelle strutture in cui lavorano o sono ricoverati.
Attualmente, secondo quelle che sono le direttive nazionali relative alla campagna vaccinale anti-Covid, non sono previste ulteriori somministrazioni per chi avesse già ricevuto la quarta dose (il secondo richiamo), né per i soggetti tra i 12 e i 60 anni (non fragili) che avessero già ricevuto la terza dose (il primo richiamo).
Nelle giornate di lunedì e martedì sono sbarcate nell'Isola 129.600 dosi di vaccino bivalente Comirnaty (Pfizer) e 24.350 dosi del vaccino bivalente Spikevax (Moderna).

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA