L'Hermaea trionfa contro l'Albese Como

OLBIA. L'Hermaea Olbia torna nel fortino del Geopalace e ritrova il successo (quarto in stagione) nel campionato di Serie A2 Femminile di volley.
Affermazione netta per il sestetto gallurese, che supera in tre set la Tecnoteam Albese Como (25-22; 25-23; 25-18 i parziali) e sale al quarto posto in classifica con 11 punti all'attivo.
Top scorer la giovane centrale Gannar con 15 punti, ma Guadalupi (ancora privo del palleggio titolare Bresciani) ha avuto risposte confortanti anche da Bulaich e Miilen.

LA GARA – Subito in palla le aquile tavolarine, che si esprimono bene in tutti i fondamentali e volano avanti sul 14-5 con Miilen protagonista. Il coach ospite Chiappafreddo si affida al doppio cambio e, pian piano, ottiene risposte convincenti dalle sue, capaci di risalire la china fino al -1 (22-21). Il confuso finale, però, sorride alle biancoblù, che trovano il vantaggio nel conto set col pallonetto in pipe di Bulaich per il 25-22.
Nel secondo game arriva la reazione delle comasche, che vanno subito sul +4 e conducono per larghi tratti. L'Hermaea cala in ricezione e nelle percentuali d'attacco, ma alla lunga riesce a riprendere le avversarie e a sorpassarle nel finale punto a punto con un muro vincente di Gannar (25-23).
Le olbiesi salgono di colpi nuovamente nel terzo set, condotto fin dalle prime battute (subito 9-7, poi 15-11) e chiuso senza esitazioni sul 25-18 approfittando di un calo di intensità delle rivali.
Al fischio finale è festa per le galluresi, che celebrano un altro successo da tre punti e tengono il ritmo delle prime formazioni del girone.

IL COMMENTO – “Siamo molto contenti di questi tre punti – commenta coach Dino Guadalupi - dopo le due prestazioni di Cremona e Sassuolo si è vista una squadra molto presente, capace di tirar fuori una prestazione di qualità, che in campo ha sempre lavorato sugli obiettivi prefissati in settimana. L'approccio è stato ottimo, fin da subito abbiamo proposto buona intensità. Poi quando è cresciuta la fase muro difesa di Albese ci siamo un po' scomposti dal punto di vista tecnico rischiando di complicarci la vita, ma alla fine siamo stati concreti e abbiamo portato a casa il set. Nel secondo set ci siamo equivalsi, mentre l'ultimo è stato dominato mostrando voglia di chiuderla dopo qualche titubanza. La squadra è stata presente, si è adeguata all'avversario anche in seguito ai cambiamenti proposti. Si è trattato un grosso passo avanti in termini prestazione e atteggiamento. Questi punti ci danno fiducia per continuare a crescere. I tre punti ci confortano anche in vista delle prossime due trasferte, molto impegnative, con Busto Arsizio e Brescia”.

Hermaea Olbia-Tecnoteam Albese Como 3-0 (25-22; 25-23; 25-18)

Hermaea Olbia: Messaggi, Fontemaggi, Miilen 14, Farina, Gannar 15, Diagne, Bulaich 14, Bresciani 1, Tajè 9, Barbagallo L, Piras, Schirò 5. Allenatore Guadalupi

Tecnoteam Albese Como: Veneriano 7, Bernasconi, Nicolini 1, Nicoli, Cantaluppi, Gallizioli, Stroppa 1, Cassemiro 12, Badini 2, Pinto, Rolando L, Conti 10, Nardo 14, Radice L. Allenatore Chiappafreddo
Arbitri: Mannarino e Grossi
Tags: Hermaea
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA