Supercross Olbia 2024Supercross Olbia 2024

Lecco superata in tre set, l'Hermaea trionfa a Olbia

OLBIA. La legge del Geopalace non cambia: l'Hermaea tiene inviolato il suo campo e supera in tre set l'Oro Cash Lecco nell'undicesimo turno del Girone A di A2 Femminile (26-24; 25-20; 25-22). Un successo limpido, che spalanca le porte della Coppa Italia, dove le aquile tavolarine affronteranno Talmassons per il secondo anno consecutivo. Trascinatrice Daniela Bulaich, protagonista con 17 punti e tante giocate decisive per piegare le resistenze di un avversario sempre in partita.

LA GARA – Guadalupi può nuovamente schierare Bridi da titolare: assieme a lei l'opposto Schirò, le centrali Tajè e Gannar, le schiacciatrici Bulaich e Miilen e il libero Barbagallo. Lecco, in fiducia dopo la bella vittoria al tie break contro Trentino, replica con Rimoldi in diagonale con Bassi, Albano e Piacentini al centro, Lancini e Zingari in banda e Bonvicini libero.
Le ospiti trovano buon ritmo in avvio e toccano il +3 (8-5), ma la contesa è sempre equilibratissima: le due formazioni viaggiano a braccetto fino al rush finale, Lecco scatta avanti (21-20), l'Hermaea replica e sembra sul punto di chiuderla (24-21), ma le rivali non si danno per vinte e annullano tre palle match. Si va ai vantaggi, e le biancoblù recuperano la giusta lucidità per chiuderla sul 26-24 con la parallela di Miilen.

Nel secondo set sono le galluresi a condurre fin dalle prime battute. Le ospiti non riescono a essere incisive come a inizio partita e scivolano indietro anche di 7 lunghezze. Milano risistema il suo quintetto, che alla lunga riprende quota e riesce a ricucire il gap (sorpasso sul 20-19). Dopo il timeout di coach Guadalupi, però, le galluresi reagiscono in maniera veemente fino a chiudere il set con due punti consecutivi a firma Bulaich (25-20).
Tajè e compagne sono decise a chiuderla in fretta. Lecco, però, risponde colpo su colpo, e il terzo set è nuovamente una battaglia equilibratissima. Le formazioni viaggiano appaiate fin quasi a quota 20, poi l'Hermaea accelera e non si volta più: in una giornata indimenticabile per i colori albicelesti, a chiuderla ci pensa l'argentina Daniela Bulaich, autrice del diagonale che scrive il definitivo 25-22.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione