Porto Rotondo Festival 2023, stasera in concerto Silvia Serra e Gianluca Podda

OLBIA. Il “Portorotondo Festival” dell'estate 2023 continua la sua strada per valorizzare le bellezze di questo gioiello del turismo mondiale noto e apprezzato in tutti i Continenti. Organizzato dall'Associazione Giovani Portorotondo con il suo patron Sergio Deiana la kermesse è arrivata al tredicesimo appuntamento.
Stasera, giovedì 31 agosto, alle ore 20 concerto con il duo della cantante Silvia Serra, tra le massime interpreti della musica pop a livello regionale e anche lei apprezzata strumentista,  e del sassofonista Gianluca Podda, virtuoso del sax, compositore, arrangiatore: i due artisti proporranno nella suggestiva piazzetta San Marco lo spettacolo “Canti d'incanto,” per la gioia di turisti, residenti e appasionati, che potranno assistere ad un'ora di grande musica nello scenario unico della cornice incantata del gioiello architettonico progettato oltre 50 anni fa, come una finestra sul porto dal genio di Andrea Cascella.

Una produzione originale dell'apprezzato duo oristanese che, con il sax live e sequenze appositamente mixate e rielaborate, costruirà un itinerario musicale canoro attraverso 60 anni di musica con grandi melodie e celebri canzoni del repertorio internazionale proposte dalla splendida voce di Silvia Serra.
Approfittando della presenza di Gianluca Podda, maestro di sassofono tra i più apprezzati della scena artistica isolana, ripercorreranno anche i successi portati alla notorietà dalla personalità carismatica di Jimmy Sax che ha rilanciato a livello mondiale lo strumento a fiato tipico del jazz come protagonista per recital e concerti da solista. Nel corso del concerto si spazierà tra autori e stili di epoche anche lontane tra loro. un originale modo di avvicinare alla musica fasce differenti di spettatori che potranno apprezzare repertori molto distanti ma tutti accomunati da una grande godibilità. Lo stile di Silvia Serra e Gianluca Podda è molto personale con una passione sempre in evoluzione alla ricerca di nuove sonorità, anche elaborando temi evergreen universalmente noti in chiave più moderna, senza trascurare le sonorità del momento. L' ingresso sarà, come sempre, libero e gratuito.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche