Sanità: Zaia, 'presidente Toscana infastidito?Non mi risulta proprio'

cronaca
AdnKronos
Venezia, 15 apr. (AdnKronos) - "Riguardo a questioni legate a nomine nella sanità della Toscana, leggo su un quotidiano dell’area un mio coinvolgimento che mi pare lunare. Con il collega toscano Rossi, che non mi pareva proprio infastidito, anzi cordiale, ho parlato di questa dottoressa Calamai, che non ho mai conosciuto, per un minuto al massimo mentre, con Rossi e Chiamparino, ero seduto al tavolo a palazzo Chigi in attesa di un incontro con il Premier Conte, e ci scambiavamo considerazioni, assolutamente normali tra Presidenti, sul nostro rispettivo lavoro e su questioni di comune interesse”. Lo precisa il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia in relazione a quanto pubblicato oggi su un quotidiano, particolarmente diffuso in Toscana, secondo il quale il Governatore Rossi si sarebbe infastidito “nel ricevere domande riguardo al profilo della manager da parte del Presidente della Regione Veneto”.“Se Rossi si è infastidito – aggiunge il Governatore – non me l’ha proprio fatto intendere. E’ stato gentile e cordiale. Con lui e Chiamparino ci siamo scambiati domande e opinioni sulle attività amministrative delle nostre tre Regioni. Tanto per capire, mentre attendevamo l’arrivo del Premier Conte, Rossi mi ha anche parlato di una App di Protezione Civile che sta funzionando in Toscana; e Chiamparino ha raccontato per sommi capi le difficoltà affrontate dalla sua Regione in materia di sanità nel lavoro per passare da Regione in piano di rientro a Regione benchmark. Cose normali – conclude il Presidente del Veneto – normali confronti tra Presidenti senza nessuna particolare finalità. E Rossi non appariva per nulla infastidito”.

Leggi anche