Appalti: M5S, 'Lega cacci il sindaco di Legnano'

politica
AdnKronos
Roma, 16 mag. (AdnKronos) - "La Lega cacci il sindaco di Legnano", finito ai domiciliari. E' quanto chiede il M5S in un post in apertura del blog delle Stelle. "Quando il MoVimento 5 Stelle dice che è in corsa una nuova tangentopoli e che la corruzione è un male ancora in salute nel nostro Paese, evidentemente non sbaglia. Ma qui il problema non è avere ragione o torto, dire 'l’avevamo detto' - esordisce il M5S - Gli arresti di questi giorni e i continui casi di mazzette, tangenti e corruzione che hanno investito i partiti restituiscono il volto peggiore della Politica, quella che ha determinato la sfiducia dei cittadini verso le istituzioni"."Qui parliamo di politici e amministratori locali, di dirigenti a cui la Procura imputa manipolazioni nelle nomine, corruzione elettorale e scarso senso della legalità. Non possiamo rimanere inermi, non è il momento di nascondere la testa sotto la sabbia o testimoniare fiducia a chi sta infangando nuovamente il volto delle istituzioni. Ci aspettiamo un gesto di responsabilità sul sindaco di Legnano ora agli arresti, da chi come noi ambisce al cambiamento: si allontanino questi soggetti per rispetto nei confronti degli italiani. Diano l’esempio che il M5S non ha mai esitato a consegnare ai cittadini: un MoVimento nato sulla difesa della Legalità e che non cederà terreno, né oggi né mai, sulla corruzione", incalzano i 5 Stelle.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA