Decreto famiglia, a che punto siamo

politica
AdnKronos
Roma, 16 mag. (AdnKronos) (di Ileana Sciarra) - di Ileana SciarraArriverà in Cdm lunedì il decreto famiglia messo a punto dal vicepremier e ministro Luigi Di Maio. Il provvedimento prevede un assegno unico alle famiglie per incentivare la natività, recuperando le risorse avanzate innanzitutto dal reddito di cittadinanza. Tali risorse confluiranno in un fondo ad hoc istituito al Mise. Su testo c'è l'accordo con Forum Famiglie incontrato ieri dal vicepremier. "Un grande passo avanti per aiutare milioni di famiglie. Siamo molto soddisfatti. Gli altri parlano, noi facciamo i fatti", dicono dal M5S."Il Fondo di cui al comma 1 è volto ad introdurre un assegno per le famiglie con figli nei limiti delle risorse disponibili - si legge nel testo visionato dall'Adnkronos e in queste ore all'attenzione del preconsiglio dei ministri - tenuto conto delle condizioni di maggiore necessità delle famiglie e delle altre misure già disponibili a legislazione vigente. Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, sono definiti la platea dei beneficiari e i criteri di utilizzo delle risorse del Fondo. All'erogazione dell'assegno provvede l'Inps nei limiti delle risorse finanziarie, umane e strumentali già previste a legislazione vigente".

Leggi anche

SIDDURA MAÌA