Fca-Psa: Tavares, 'processo fusione procede esattamente come previsto'

economia
AdnKronos

Roma, 25 giu. (Adnkronos) - Il processo di fusione tra Fca e Psa, frutto dell'accordo firmato nel dicembre del 2019, "procede esattamente secondo il planning previsto" e "il perfezionamento dell'operazione è atteso entro il primo trimestre del 2021 come previsto". Ad affermarlo, nel corso dell'Assemblea degli azionisti del gruppo automobilistica francese, è il presidente del managing board di Psa, Carlos Tavares. "Attualmente - spiega Tavares - sono stati presentati 20 dossier antitrust. Abbiamo già ottenuto per la metà un via libera e in particolare negli Stati Uniti, in Cina e in Russia. Con la Commissione Ue il dialogo è stato avviato e aspettiamo una decisione nelle prossime settimane come previsto".

Tavares, ribadendo che questa fusione "ha un senso a livello industriale", ha confermato che le sinergie di questa operazione si attesteranno a 3,7 miliardi di euro. "Attualmente stanno lavorando 25 gruppi di lavoro tra le nostre due imprese" proprio per definire al meglio i dettagli delle sinergie possibili.La fusione Fca-Psa, sottolinea Tavares, "è la miglior risposta possibile alle sfide del settore e al contesto internazionale" che si è creato anche con l'emergenza coronavirus. "Per rispondere alle sfide economiche e in particolare per raggiungere l'obiettivo di una mobilità sostenibile, sicura e con prezzi accessibili per i consumatori mantenendo nello stesso tempo la perennità dell'azienda e i suoi margini solo questa fusione garantisce il raggiungimento di questo obiettivo", spiega.

Con Fca, ribadisce, "abbiamo una complementarità geografica. Fca è forte negli Stati Uniti, Psa in Europa. Insieme possiamo costruire una storia di successo in Cina. Abbiamo una complementarità geografica evidente".

Leggi anche