Milano: gambizzò un uomo, condannato a cinque anni

cronaca
AdnKronos
Milano, 7 ott. (Adnkronos) - Un 30enne di Cinisello Balsamo (Milano) è stato condannato dal Tribunale di Monza a cinque anni di carcere per aver gambizzato nel 2018 un marocchino con cui aveva avuto un alterco poco prima in un bar. C.A., esecutore materiale della gambizzazione, è stato anche condannato al pagamento delle spese processuali e al risarcimento di 40mila euro alla vittima.Il 14 maggio scorso, gli agenti del Commissariato di Cinisello avevano arrestato insieme a lui altri due complici: oltre al 30enne, anche C.B. di 32 e D.B. di 33 anni, per l'aggressione del 2018, con l'accusa di lesioni personali aggravate, porto ingiustificato di armi ed oggetti atti all'offesa e ricettazione.I poliziotti avevano accertato che due di queste persone erano al bar dove la vittima aveva trascorso la serata. Dopo aver litigato con lui, i due si erano allontanati in direzione del quartiere Sant'Eusebio. Poco dopo, la vittima era stata affiancata in strada da uno scooter da cui uno dei due uomini a bordo aveva esploso due colpi di pistola che lo avevano colpito alla gamba. Uno di questi era C.A e tutti e tre gli arrestati appartengono ad alcune famiglie note alle forze dell'ordine per gestire traffici di droga.

Leggi anche