Mirtò ExperienceMirtò Experience

Omofobia: Cirinnà (Pd), 'ddl Zan va approvato così com'è'

politica
AdnKronos
Roma, 14 lug. (Adnkronos) - "Il testo Zan si occupa di pari dignità sociale, cioè di eguaglianza. Si occupa di dare attuazione all’articolo 3 della Costituzione, una norma fondamentale, sulla quale non dovrebbero esserci differenze. Lo fa estendendo le norme penali già esistenti – quelle contenute nella legge Mancino - per proteggere alcune fondamentali dimensioni della personalità: sesso, genere, orientamento sessuale, identità di genere e disabilità. Il ddl Zan non si occupa di regolare la circolazione delle idee nello spazio pubblico. Si occupa solo e soltanto di proteggere la dignità delle persone". Lo ha detto Monica Cirinnà, responsabile Diritti del Pd, intervenendo in aula nella discussione generale sul provvedimento."Il Ddl Zan si occupa di questo e di niente altro - ha aggiunto - Niente altro, nessuna delle fake news che vengono continuamente agitate. Fake news che sono gravissime perché ognuna di esse è una coltellata alla dignità delle persone LGBT+ nel nostro Paese. Eppure qualcuno chiede ancora mediazioni dopo che alla Camera - ha proseguito - è stato svolto un lavoro approfondito, che ha visto il contributo determinante di Italia Viva e anche di alcuni settori di Forza Italia. Non capisco allora di quali altre mediazioni ci sia bisogno. Chi le chiede non è più credibile. Mi pare chiaro che sulla pelle delle persone LGBT+ si sta giocando un’altra partita, tutta tattica. E questo è per noi inaccettabile".Cirinnà ha poi concluso in suo intervento citando le parole della storica attivista trans Porpora Marcasciano: "Al governo e ai parlamentari chiediamo semplicemente di adeguarsi ai tempi e guardarsi intorno, soprattutto ai Paesi cosiddetti avanzati e civili, le democrazie di cui tanto si sciacquano la bocca. Dare a noi non significa togliere ad altri, significa dare a noi e a tutte e tutti una società più bella".

Leggi anche

Mirtò Experience