**Assalto Cgil: giudici rigettano richiesta difese, ‘no a La Russa teste’**

cronaca
AdnKronos
Roma, 24 mar. (Adnkronos) - I giudici del tribunale di Roma hanno rigettato la richiesta delle difese di sentire come teste il presidente del Senato Ignazio La Russa nell’ambito del processo per l’assalto alla sede della Cgil avvenuto il 9 ottobre del 2021 a Roma durante una manifestazione contro il Green Pass. La difesa del leader di Forza Nuova Roberto Fiore, imputato con, tra gli altri, Giuliano Castellino e l’ex Nar Luigi Aronica con le accuse di devastazione aggravata in concorso e istigazione a delinquere, aveva chiesto di sentire il presidente del Senato in merito a una ‘’intervista nel corso della quale La Russa fa riferimento ad agenti infiltrati nella manifestazione del 9 ottobre e che sarebbero stati presenti anche ad una manifestazione del presidente di Fdi – aveva spiegato il difensore, l’avvocato Nicola Trisciuoglio - svolta nelle settimane antecedenti’’. Una richiesta sulla quale la Procura aveva espresso parere contrario, e ora respinta dai giudici. E proprio in merito a un presunto infiltrato che secondo le difese sarebbe stato presente al momento dell’assalto alla sede del sindacato, la pm Gianfederica Dito ha annunciato il deposito di un video realizzato dai carabinieri durante la manifestazione. Alla prossima udienza, prevista per il 14 aprile, sarà sentito su richiesta delle difese Massimiliano Ursino, leader palermitano di Forza Nuova, già condannato per questi fatti lo scorso luglio a 6 anni in rito abbreviato.

Leggi anche