Russia, oppositrice di Putin in ospedale: "E' stata avvelenata"

esteri
AdnKronos
Mosca, 24 mar. (Adnkronos) - La dissidente politica russa Elvira Vikhareva è stata avvelenata con sali di metalli pesanti. Lo riferisce il sito indipendente Meduza, citando test di laboratorio a cui Vikhareva è stata sottoposta dopo aver iniziato a manifestare sintomi. Secondo il sito, nel sangue di Vikhareva è stato trovato bicromato di potassio, una sostanza altamente tossica e cancerogena. L'avvelenamento risale a diversi mesi fa.La politica, esponente dell'opposizione a Vladimir Putin, ha dichiarato ai giornalisti di aver notato per la prima volta i sintomi alla fine di novembre e all'inizio di dicembre e poi di nuovo all'inizio di febbraio. I sintomi includevano forti dolori allo stomaco, aumento della frequenza cardiaca, intorpidimento delle estremità, spasmi muscolari, svenimenti e perdita di capelli.Il sito ha evidenziato che Vikhareva non ha mostrato il suo volto nelle interviste in live streaming negli ultimi mesi. Secondo quanto riferito, ciò è stato dovuto al fatto che gli effetti dell'avvelenamento hanno avuto un impatto notevole sul suo aspetto. Nel 2022, Vikhareva voleva candidarsi al consiglio comunale nel suo distretto di Mosca, ma un tribunale glielo ha impedito, adducendo irregolarità nei suoi documenti di registrazione.

Leggi anche