Golfo Aranci

Bonifiche ex arsenale La Maddalena
Comiti convoca comitato tecnico

di Davide Mosca

LA MADDALENA. Passano i giorni, le settimane e gli anni e a La Maddalena ancora non si è intervenuti sulle bonifiche delle acque antistanti all'ex arsenale. C'è un'inchiesta della procura di Tempio Pausania condotta dal pm Riccardo Rossi. Ci sono 17 indagati, tra cui l'ex capo della protezione civile Guido Bertolaso per i quali è stato ipotizzato il reato di inquinamento ambientale, falso e truffa allo stato. Il sindaco di La Maddalena, Angelo Comiti, da tempo denuncia i ritardi della bonifica e ieri ha deciso di convocare il comitato tecnico di coordinamento locale per il 28 marzo, indicando l'ingegnere Giovanni Nicola Cossu, come dirigente competente per il comune. Il provvedimento del sindaco ha come scopo quello di accelerare i tempi per l'attuazione del protocollo d'intesa tra il ministero dell'Ambiente, la Regione e il Comune. Il documento firmato prevedeva la convocazione dle comitato entro dieci giorni dalla firma dell'accordo. A oggi, invece, ne sono trascorsi ben 130 e manca ancora la sottoscrizione dell'accordo tra comune e regione. Quel G8 mancato del 2009, come una maledizione, perseguita l'isola che ancora oggi non vede una soluzione concreta all'orizzonte. Per quelle bonifiche sono stati spesi 30 milioni di euro, soldi polverizzati e lavori che oggi sono sotto la lente d'ingrandimento della procura.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci