L'Olbia in campo alle 14.30 contro Novara, ecco le parole del mister

OLBIA. L'Olbia vuole mettersi alle spalle la sconfitta contro la Juventus e l'occasione per ripartire è servita immediata e calda da un calendario che da qui alla fine dell'anno si infittisce di sfide che possono dire tanto del percorso dei bianchi in campionato. Oggi, alle 14:30, l'Olbia va in scena al Silvio Piola di Novara consapevole di affrontare un avversario di grande valore ma anche determinata a tornare in Sardegna con punti pesanti dopo le beffe maturate negli ultimi due turni.

"Ci aspetta indubbiamente un compito non facile, andremo a giocare contro una compagine candidata a recitare un ruolo da protagonista in questo campionato ma, come dimostrato in passato, sappiamo di avere nelle corde la capacità di mettere in difficoltà chiunque". Queste le prime parole del mister dei bianchi Guido Carboni, che alla vigilia della partenza verso il capoluogo piemontese batte il chiodo sulla necessità di dare continuità di rendimento, nel corso dei 90' e tra partita e partita: "I ragazzi hanno sempre offerto prestazioni importanti e di spessore, peccando di cinismo e determinazione in quei momenti della gara che richiedono presenza per portare a casa i risultati".

Una difficoltà diffusa tra tutte le concorrenti del girone che settimanalmente devono misurarsi in un torneo livellato come non mai negli ultimi anni: "Si tratta di un campionato estremamente equilibrato, certamente verso l'alto rispetto alle ultime stagioni. Le partite si decidono per davvero nei dettagli e riesce a fare la differenza chi ha la forza di indirizzare con maggiore convinzione gli episodi".

Rispetto alla sfida di mercoledì, l'Olbia dovrà rinunciare per squalifica al centrale difensivo Iotti: "Un po' per forza e un po' per opportunità, domani potrebbe esserci qualche variazione nell'undici titolare, ma mi riservo la possibilità di sciogliere gli ultimi dubbi domattina. Di certo scenderemo in campo con la formazione che dà le maggiori garanzie. Abbiamo armi e qualità per fare male al Novara, ma soprattutto volontà e bisogno di fare punti".

Infine, sulle dichiarazioni esternate dal presidente dei bianchi, il tecnico incassa con responsabilità: "Sentire la stima del club per il quale si lavora vale più di qualsiasi altra cosa e farò di tutto per ripagare questa fiducia".  
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS