Fiba Europe Cup, domani in Olanda la Dinamo contro lo ZZ Leiden

OLBIA. La Dinamo Banco di Sardegna è pronta a riprendere il cammino in Europa: questo pomeriggio i giganti partiranno alla volta dell’Olanda e in serata raggiungeranno Leiden dove domani, palla a due alle 20, affronteranno lo Zz Leiden nella sfida di andata del Round of 16. Per i giganti volo diretto da Olbia ad Amsterdam e poi un’ora di pullman fino a Leiden (o Leida) che si trova nell’Olanda meridionale, a una cinquantina di chilometri dalla capitale. Dopo la qualificazione ottenuta con due turni di anticipo i sassaresi ritornano sulla scena continentale con le due sfide -nella classica formula andata-ritorno- contro la squadra ripescata come lucky loser. Domani Devecchi e compagni affronteranno il primo tempo di una sfida da 80 minuti, con il ritorno in agenda nelle mura amiche mercoledì 13 marzo alle 20:30.

La parola d’ordine per gli uomini di coach Gianmarco Pozzecco è partire bene trovando già nella sfida di andata la vittoria e un vantaggio importante per arrivare al ritorno in casa con serenità.  Quella di domani è la prima delle due sfide in trasferta che attendono i giganti che domenica saranno in scena al Taliercio nel match della 6° di ritorno del campionato contro la Reyer Venezia, affrontata appena tre settimane fa a Firenze nella Final eight di Coppa Italia.

Zz Leiden. Gli olandesi hanno debuttato nella competizione europea nel gruppo A, chiudendo al secondo posto con 4 vittorie e 2 sconfitte; nel secondo Round, inserita nel gruppo L, ha chiuso al terzo posto dietro Avtodor Saratov e i danesi Bakken Bears. In panchina siede coach Rolf Franke, padre di quel Yannik che vestì la maglia di Trento lo scorso anno. Il Leiden partecipa al Round of 16 da lucky loser, poiché ripescata grazie alla rinuncia di una delle squadre provenienti dalla Basketball Champions. Il roster è costruito in perfetto mix tra giocatori nazionali e americani: stella del sistema di coach Franke è la guardia Darius Thompson, americano classe 1995, che viaggia con una media di 22.4 punti per gara e 3.9 assist, ben coadiuvato dal veterano olandese Worthy De Jong, 14.9 punti, 5.9 rimbalzi e 3.9 assist con un  totale 17.3 di efficiency. Il play è Maurice Watson Jr (14.9 efficiency, 14.6 punti e 6.4 assist di media) mentre sotto le plance la formazione olandese può contare sulla coppia di lunghi formata da Mohammed Kherrazzi (7.4 rb pg) e Clayton Vette (5.6 rb). Dalla panchina arriva il sorvegliato speciale della difesa biancoverde Kenneth Simms, già visto in Italia a Mantova nella stagione 2015-2016.


Fiba Europe Cup 2018-2019. Concluso il secondo round le prime due squadre di ogni gruppo hanno staccato il biglietto per il turno successivo: a queste si uniscono nel Round of 16 le squadre provenienti dalla Basketball Champions League e, in caso di rinuncia da parte di queste formazioni, alle terze classificate di Fiba. La formula è andata-ritorno con start il 6 marzo e ritorno mercoledì 13. Le otto vincitrici disputeranno quindi i Quarter Finals (20-27 marzo) e successivamente le formazioni qualificate parteciperanno alle Semifinal (10-17 aprile). La finale che assegnerà il trofeo, conquistato lo scorso anno dalla Reyer Venezia, si disputerà con andata il 24 aprile e ritorno il 1° maggio.

Round of 16. Ecco le altre sfide che si disputeranno nel Round of 16 in agenda 6-13 marzo:

Donar Groningen – Filou Oostende
Pinar Karsiyaka – BK Ventspils
Alba Fehervar - Telekom Baskets Bonn
Ironi Ness Ziona – Bakken Bears
S.Oliver Wurzburg – Avtodor Saratov
Balkan BC - Unet Holon
Pallacanestro Varese - ZM Prishtina
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA