Sbarca a Olbia il servizio di car sharing Move

OLBIA. Si scarica una app, ci si registra e una volta individuata l'auto in cinque minuti la si può utilizzare. E' la filosofia del car sharing che ha invaso l'Italia e ha riscontrato notevole successo. Da oggi è disponibile anche a Olbia. Tre Fiat Panda potranno essere "noleggiate" dopo aver visualizzato su app posizione e disponibilità. Il servizio è stato presentato dal sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, che ha voluto incontrare la stampa per illustrare l'iniziativa insieme a rappresentanti della socità di car sharing. L'iniziativa è stata lanciata da Autonoleggi Demontis in partnership con il Comune di Olbia. Il servizio si rivolge ai cittadini, persone di passaggio, pendolari e turisti che non hanno una macchina e che hanno la necessità di spostarsi.

I prezzi? L'iscrizione è gratuita e il costo è di 0,30 euro al minuto, 0,25 dopo il 50esimo chilometro compresa la benzina. Per la tratta Olbia-Sassari e gli aeroporti la tariffa è di 39,50 euro. "Il progetto nasce a Sassari e oggi il nostro obiettivo è quello di coprire tutti i punti della Sardegna fornendo un servizio 7 giorni su 7 h24. E' un'alternativa al trasporto pubblico -ha commentato Gianluigi Dalu della Move Car Sharing-. La filosofia -ha proseguito l'ingegnere- è quella della condivisione con un mezzo a disposizione per più persone. A Olbia si dovranno comunque pagare i parcheggi blu e non si potrà accedere alla Ztl".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA