Incontro ad Arzachena tra sindaco e nuovo assessore regionale al turismo

OLBIA. Il sindaco del Comune di Arzachena Roberto Ragnedda ha incontrato questa mattina l’assessore regionale al Turismo Gianni Chessa. È la prima visita istituzionale per il neo assessore della giunta guidata dal governatore Christian Solinas. Nell’ufficio del primo cittadino, insieme a una delegazione dell’Amministrazione comunale, si è discusso per quasi due ore delle priorità da inserire in agenda a sostegno del comparto turistico non solo arzachenese, ma della Gallura e della Sardegna. Chessa ha riconosciuto ad Arzachena un ruolo di traino nel turismo regionale per numero di presenze registrate, ma anche per visibilità e riconoscibilità del marchio Costa Smeralda legato alla cittadina.
 
“Ampliare la stagione turistica; offrire opportunità certe ai galluresi e ai sardi in tema di trasporti aerei e marittimi; fissare paletti in ambito commerciale per imprenditori che sfruttano l’Isola solo a luglio e agosto; valorizzare l’offerta turistica alternativa al balneare e investire sui circuiti golfistici: questi alcuni dei temi affrontati insieme al neo assessore Gianni Chessa che, con piacere, abbiamo ospitato oggi ad Arzachena – racconta il sindaco Roberto Ragnedda -. Siamo concordi sulla necessità di studiare strategie capaci di invertire le tendenze che, purtroppo, prevedono un calo degli arrivi nell’Isola nel 2019 a vantaggio di mete come il Nord Africa. Non si è lavorato a sufficienza in passato per consolidare il vantaggio di cui abbiamo goduto due anni fa. Tra le carte da giocare nell’immediato c’è quella della riqualificazione delle strutture ricettive. I nostri alberghi devono poter competere con gli standard internazionali a cui è abituato un target di alto livello e dalla forte capacità di spesa. Le parole chiave su cui concentrarci sono sicuramente “eccellenza”, nei servizi e nei prodotti offerti, e “connessione”, come capacità della Sardegna di garantire collegamenti aerei e navali costanti con il resto d’Europa e del mondo, ma anche come capacità dei territori di lavorare in sinergia per unire costa ed entroterra allo scopo di rafforzare un’immagine di Sardegna come destinazione unica e riconoscibile a livello globale. Da non dimenticare l’attenzione alla formazione: istituti professionali come il nostro Ipsar Costa Smeralda devono essere sostenuti e valorizzati”.
 

Durante il viaggio verso Arzachena, l’assessore Chessa ha constatato personalmente le difficoltà legate ai trasporti interni e ha confermato che si farà carico della problematica portando in Regione l’appello dell’Amministrazione comunale per un intervento definitivo sulla Olbia-Arzachena.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

Leggi anche

SIDDURA MAÌA