Campionato sardo di equitazione Endurance, ecco com'è andata

OLBIA. La Sardegna dell’Endurance si è ritrovata a Tanca Regia, nel comune di Abbasanta, per il Campionato Sardo, in prova unica, e per la quinta tappa valevole per la Coppa Sardegna. Tanti i partecipanti, gli accompagnatori e il pubblico lungo tutto il nuovo percorso disegnato all’interno della tenuta dell’Agris e nelle zone limitrofe. Un percorso gradito da subito da tutti gli iscritti che hanno promosso a pieni voti le novità. Nel Campionato assoluto che ha visto alla partenza ben quindici binomi impegnati nella categoria CEN/B su 81 km, successo e medaglia d’oro per il veterano Carlo Carta con il grigio di dodici anni Franco. Con la media di 18.450 Carta ha preceduto Francesco Giuseppe Serra con Umbra Ruja e Salvatore Dettori con Ucla, quarta e prima fra le amazzoni Ilaria Bresciani con Tradita.

Nella categoria CEN/A sui 54 km la nuova campionessa isolana è Maria Letizia Orecchioni in sella a Solitario del Golfo: per lei una netta vittoria davanti a Lorenzo Cambedda con Salida ed a Sergio Marongiu con Tirreno.
Anche nella prova riservata ai Debuttanti e disputata su un unico anello di 27 chilometri ha vinto un’amazzone, in questo caso molto giovane, solamente 14 anni, ma con alle spalle già diverse vittorie anche a livello nazionale tra gli juniores: Giulia Delinna con Rebelde. Il podio della Debuttanti è completato con il secondo posto di Federico Accorroni con Venere Deinur e il terzo di Jessica Dessì con Zafir. I primi tre sono distanziati di pochissimi secondi, quindi un successo ancor più meritato per la giovanissima Delinna che è riuscita a battere avversari ben più esperti.
Questi risultati valgono anche per la classifica della Coppa Sardegna che verrà assegnata nell’ultima tappa in programma a Cagliari il primo dicembre.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA