Live streaming party per per celebrare i 40 anni di Jazz in Sardegna

OLBIA. Jazz in Sardegna compie 40 anni, ma a causa delle restrizioni dettate dal virus Covid19 che ha bloccato i concerti organizzati per l’omonimo festival, quest’anno le celebrazioni del quarantennale si spostano sul palcoscenico della Rete con uno speciale Live Streaming Party. Martedì 19 maggio, a quarant’anni esatti dal mitico concerto dell’Art Ensemble of Chicago che al Teatro Massimo di Cagliari incantò letteralmente gli oltre tre mila spettatori, Jazz in Sardegna organizza per la prima volta un Happy Birthday Party che vedrà in collegamento artisti da tutto il mondo.
Protagonisti saranno gli omaggi e gli auguri in musica di musicisti dal calibro di Famoudu Don Moye, Gavino Murgia, Gonzalo Rubalcaba, Aymèe Nuviola, Luca Aquino, Tonina Saputo, Eli De Gibri, Roundella, Arrogalla, Chano Dominguez, Gavino Murgia, Mark Lettieri, Hamilton De Holanda, Don Moye, Frankie & Canthina Band, Kid Creole, Gianluca Petrella.
 
E ancora, il ritmo coinvolgente di ben cinque orchestre: quella dei Funk Off, Lydian Sound Orchestra, Paolo Carrus Tentetto, Paolo Nonnis Big Band e Trondheim Orkestra, compagini musicali che negli ultimi mesi hanno lavorato per rendere omaggio a Jazz in Sardegna e all’Art Ensemble of Chicago, arrangiando il mitico brano “Odwalla” di cui, in occasione dell’evento, si potrà apprezzare qualche primo assaggio.
A partire dalle 19 e fino alle 21, dagli studi de Il Jazzino di Cagliari e con la collaborazione e la conduzione di Eja Tv e Radio X, si potrà ascoltare un fiume di musica, con interviste, jam session, cartoline musicali e contenuti speciali tratti dall’archivio storico di Jazz in Sardegna. L’evento è organizzato grazie alla collaborazione di
 Jazz Italian Platform e di alcune tra le realtà festivaliere più significative d’Europa tra cui Umbria Jazz, Ravenna Jazz, Pomigliano Jazz, Veneto Jazz,
Bologna Jazz, Visioni in Musica, Saint Louis College.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione