L'Hermaea vince a Montecchio 0-3

OLBIA. Inizia nel miglior modo possibile la Poule Salvezza dell’Hermaea Olbia, che sbriga in tre set la pratica Montecchio grazie a una prestazione concreta e autoritaria. La formazione di Giandomenico ha controllato il match dall’inizio alla fine meritando a pieno tre punti che consentono di salire a quota 21 in graduatoria.

LA GARA – Coach Giandomenico porta in Veneto Korhonen ma sceglie di non impiegarla: il sestetto è dunque composto da Stocco in diagonale con Zonta, Joly e Ghezzi in banda, Barazza e Angelini al centro con Caforio libero. Dopo un buon approccio (subito 3-0 in favore dell’Hermaea) il primo set si sviluppa punto a punto. Il primo tempo di Barazza porta le sue sul 14-12, ma la parallela di Battisti ripristina la parità a quota 15. L’equilibrio si interrompe definitivamente su una pipe di Ghezzi che consente alle biancoblù si siglare il +4 (20-16). Il muro vincente di capitan Barazza vale la palla set, Montecchio annulla la prima con Cagnin e manda in campo Canton e Brandi, ma l’Hermaea chiude i conti con l’errore al servizio della stessa Canton (25-20).
Le olbiesi volano sulle ali dell’entusiasmo anche in avvio di seconda frazione (subito 10-4 con ace di Joly su Monaco). Montecchio non riesce a organizzare una reazione e perde ulteriore terreno dopo il mani out trovato da Ghezzi sul muro di Bovo (20-12). Il finale è ancora tutto di marca olbiese e si chiude su un perentorio 25-13 dopo un’altra giocata vincente di Barazza.
Nel terzo set l’Hermaea parte ugualmente forte e si porta sul 5-0. L’ottima diagonale di Cagnin rilancia le quotazioni di Montecchio e induce Giandomenico a spendere il timeout (9-6). Le padrone di casa, tutt’altro che rassegnate, trovano la parità a quota 13 con Battista ma poi scivolano nuovamente indietro sotto i colpi di Joly e Angelini. Le biancoblu devono impegnarsi per tenere a bada le resistenze avversarie ma pian piano riprendono il pieno controllo delle operazioni. Joly si prende la palla match sul 24-19 dopo una difesa sbagliata da parte delle avversarie e Angelini fa calare definitivamente il sipario sulla sfida con il punto del 25-20 che consegna i tre punti all’Hermaea.
“La squadra ha avuto un grande approccio – commenta coach Giandomenico – la battuta e la fase muro difesa sono state di grande livello. Abbiamo mantenuto inoltre grande costanza a muro, rendendo la vita difficile a Montecchio. Le centrali hanno offerto una prestazione superlativa, così come Caforio si è rivelata ottima in difesa. Ma devo elogiare la prova di tutta la squadra, che ci ha messo personalità e attenzione senza mai mollare, anche nei momenti in cui è si è trovata in abbondante vantaggio. È un buonissimo inizio, che ci consentirà di ripartire martedì con più fiducia, consapevolezza nei nostri mezzi e sicurezza”.

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO - GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA 0-3 (20-25 13-25 20-25) - SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Scacchetti 1, Cagnin 8, Bovo 7, Covino 7, Battista 10, Bartolini 6, Monaco (L), Mangani 1, Canton, Brandi. Non entrate: Rosso, Imperiali (L). All. Fangareggi. GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Stocco 1, Ghezzi 12, Barazza 6, Zonta 8, Joly 18, Angelini 9, Caforio (L). Non entrate: Poli, Korhonen, Minarelli, Nenni. All. Giandomenico. ARBITRI: Scotti, Armandola. NOTE - Durata set: 24', 21', 27'; Tot: 72'.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche