Regata regionale di canottaggio a Olbia

OLBIA. La regata regionale svoltasi oggi a Olbia, seppur ancora non con la massima partecipazione, è stata una tappa del tanto sperato ritorno alla normalità per i canottieri sardi.
 
Per la parte agonistica, interessanti i primi posti nel singolo ragazzi e in quello junior, dove si sono imposti due atleti della Canottieri Ichnusa di Cagliari, rispettivamente con Federico Pintus e Bogdan Virdis. Ichnusa protagonista anche nel singolo ragazze con Alice Meloni. Questi sono gli atleti che potranno essere iscritti nelle gare in singolo del Secondo Meeting Nazionale in programma a Piediluco il 15 e il 16 maggio prossimi.
 
Ottime prestazioni e vittoria nei singoli senior maschile e femminile, con buoni riscontri cronometrici, per Yaroslav Virdis e Coline Nicole Paulette Caussin della Canottieri Ichnusa.
Nelle altre gare, primi posti per Francesco Ladu (Canottieri Tula) nel singolo 7,20 allievi B1, Francesco Demuro e Gabriele Dino (Canottieri Ichnusa) nel doppio senior, Raffaele Sanna (Canottieri Tula) nel singolo 7,20 allievi B2, Philipp Schetter (Canottieri Sherdana) nel singolo senior, Giulia Gattu (Canottieri Olbia) nel singolo cadette, Lorenzo Maria Disalvo (Canottieri Olbia) nel singolo 7,20 allievi C, Sofia Pintus (Canottieri Ichnusa) nel singolo 7,20 allieve C, Francesco Demuro (Canottieri Ichnusa) nella seconda batteria del singolo senior.  
 
La zona rossa in Sardegna con la presenza di diversi focolai di Covid-19 diffusi nell’intero territorio regionale, che ha comportato l’assenza di ben 3 società, e la temporanea indisponibilità del campo regolamentare del Lago Omodeo, sono tra gli ostacoli principali per la completa ripresa. Nonostante ciò si è riusciti a svolgere la regata odierna grazie alla disponibilità della Canottieri Olbia che insieme alla Delegazione Regionale la hanno organizzata sul percorso ridotto dei 1000 metri, concesso in deroga dalla Federazione.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione