Barca a vela incagliata a Tavolara, in azione la Guardia Costiera di Olbia

OLBIA. Nella giornata di ieri, 31 marzo, momenti di apprensione per i cinque membri dell’equipaggio dell’imbarcazione da diporto a vela denominata “I FEEL GOOD”. L’unità battente bandiera polacca, si è incagliata verso le ore 13.30 nei pressi dell’isolotto Rosso a 0,6 miglia nautiche dall’Isola di Tavolara, all’interno del delicato ecosistema dell’Area Marina Protetta.  La sala operativa del 16° M.R.S.C. della Direzione Marittima della Sardegna Settentrionale, sotto il Comando del Capitano di Vascello Giovanni CANU, ricevuta la richiesta di assistenza, ha immediatamente disposto l’intervento dei mezzi G.C. B139 e M/V (CP) 2116 che, giunti sul posto, constatavano inizialmente il buono stato di salute delle persone a bordo.

Nel dettaglio il GC B139, ha anticipato la M/V (CP) 2116 e, con l’ausilio di un’unità adibita al rimorchio, verificata la cessata emergenza dal punto di vista del soccorso, al fine di scongiurare criticità ambientali, accertavano l’assenza di sversamenti di idrocarburi, potenzialmente idonei a compromettere il delicato ecosistema all’interno dell’Area Marina Protetta.
Alle 16 circa, dopo aver assicurato il disincaglio dell’imbarcazione a vela, i mezzi della Guardia Costiera hanno prestato assistenza per il rientro agli ormeggi dell’unità e le ulteriori verifiche del caso.

Importante si è dimostrata, nell’occasione, la prova di pronta operatività del nuovo battello GC B139, in dotazione alla Guardia Costiera di Olbia, un mezzo navale appartenente alla linea di battelli litoranei destinati principalmente allo svolgimento di operazioni di polizia marittima e ambientale marina, ma impiegabili altresì a tutela della sicurezza di bagnanti e diportisti, grazie al sistema pneumatico auto-raddrizzante che garantisce maggiore sicurezza negli interventi di ricerca e soccorso della vita umana in mare. Le capacità tecnico nautiche avanzate del nuovo mezzo, permettono di raggiungere una velocità di 35 nodi, per un intervento veloce e sicuro, essenziale nel contesto operativo costiero della Sardegna Settentrionale.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione