Figari International Short Film Fest a Golfo Aranci: ecco i vincitori

OLBIA. A Golfo Aranci si è conclusa con grande successo di pubblico e soddisfazione degli organizzatori la dodicesima edizione del Figari International Short Film Fest, la manifestazione cinematografica dedicata ai cortometraggi che quest’anno è tornata nella sua cornice originale.
“Dopo 12 anni è difficile emozionarsi ancora come le prime edizioni, ma quest'anno è stato diverso. Tornare a Golfo Aranci ha creato una componente di magica che è stata percepita da tutti i nostri ospiti. - dichiara il Direttore artistico Matteo Pianezzi - Sono molto felice sia della risposta del pubblico, molto partecipe tutte le sere, sia dell'instancabilità di tutto lo staff, che ha lavorato senza sosta per regalare alla Sardegna un grande evento. Siamo tornati al cinema vero, quello senza limitazioni e lo abbiamo fatto con grande qualità”.

L’edizione che ha visto in concorso più di 55 titoli provenienti da 26 Paesi in tutto il mondo, premi speciali dedicati ai migliori giovani attori italiani, giurati illustri e i principali rappresentanti del mondo dell’industria cinematografica breve, ha ospitato dal 17 al 22 giugno attori come Ludovica Martino che ha ricevuto il Premio Bracco, quale miglior giovane attrice dell’anno e Giancarlo Commare che ha invece ritirato il Premio Guglielmo Marconi, per la prima volta decretato da una giuria di qualità di influencer e giornalisti composto dall’attrice ed influencer Tess Masazza, l’influencer Andrea Pinna (Le Perle di Pinna) e la giornalista Sonia Serafini.

Tra gli ospiti che hanno arricchito la kermesse di quest’anno in veste speciale di giurati, anche Giorgia Surina ed Ema Stokholma, che insieme alla giornalista Annalia Venezia hanno consegnato il premio per la sezione scarpette rosse a Über Wasser di Jena Basler.
La regista nominata agli Oscar Delphine Girard ed il selezionatore della Semaine de la Critique di Cannes Damien LeBlanc insieme a Gauadalupe Arensburg responsabile della sezione corti per Moviestar + hanno invece designato come vincitore il corto Inchei di Federico Demattè.
Altro protagonista d’eccezione quest’anno l’attore Francesco Montanari che insieme alla regista Laura Luchetti e alla buyer e produttrice Lorenza Tuan hanno consegnato il premio al miglior corto internazionale a Warsha di Dania Abdei (Libano).

Una particolare giuria di giornalisti cinematografici ha poi assegnato il premio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani a Joy di Alexandra Brodsky con una Menzione speciale a L’ultimo spegne la luce di Tommaso Santambrogio.
Per la sezione denominata Diamanti grezzi, giudicata dai ragazzi delle scuole superiori di Olbia, il premio è andato a Closed to the light di Nicola Piovesan.

Il Premio Rai Cinema Channel ed il Premio France TV, fra i riconoscimenti più ambiti di quest’anno, che permettono ad un cortometraggio di essere acquistato e poi trasmesso dalle due emittenti sono andati rispettivamente a Mammarranca di Francesco Piras e a Inchei di Federico Demattè  e a La pescatora di Lucia Lorè.

Gli ultimi tre giorni del Festival sono stati poi caratterizzati dal Figari International Short Film Market l’evento dedicato ai professionisti dell’industria cinematografica breve, che ha visto quest’anno i maggiori player confrontarsi sul futuro del cortometraggio in Italia e sulla sua competitività a livello internazionale.

“Il Figari International Short Film Fest consolida anche quest'anno la sua posizione e il suo impegno nel considerare e sostenere il cortometraggio, non solo nella fase finale di restituzione a pubblico e giudici, ma lungo tutto il percorso produttivo che ne permette la realizzazione, la distribuzione e, solo alla fine, la proiezione. - ha dichiarato Francesco Lattarulo produttore e Membro esecutivo Nazionale del CNA con delega al Cortometraggio - L’evento sceglie ancora di farlo con i sempre più attesi e partecipati appuntamenti dedicati all’ industria cinematografica all’interno del festival. Rinnovati anche quest’anno i programmi  "Looking 4 Producer", "Looking 4 Distribution" e il mercato “Long story short”. Gli “Stati generali del corto" a chiusura delle giornate professionali, appuntamento oramai strutturato negli anni, ha visto la partecipazione dei maggiori rappresentanti del settore del cortometraggio in Italia, dimostrandosi sempre più un momento fondamentale e strategico per i professionisti del cinema breve. Sono stati con noi, nella splendida cornice del lungomare di Golfo Aranci, i rappresentanti di CNA Cinema e Audiovisivo, Agici, Centro Nazionale del Corto, Associazione Distributori del Corto, Rai Cinema e We Short.”

Il festival si è svolto grazie al il sostegno del Comune di Golfo Aranci, del Ministero della Cultura, della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione Sardegna Film Commission,  della Fondazione di Sardegna e della Camera di Commercio di Sassari oltre ai numerosi sponsor e partner, che hanno regalato la possibilità di tornare a godere del grande cinema in presenza come ricorda anche il Sindaco di Golfo Aranci Mario Mulas “Abbiamo volentieri accolto il ritorno a casa del Figari Film Fest con cui abbiamo aperto la nostra stagione di eventi. Sono state serate partecipate e con un'ottima proposta artistica. Continueremo a dare a Golfo Aranci eventi ed iniziative di questo livello” al quale fa eco l’Assessore al turismo di Golfo Aranci, Luigi Romano  che conclude “Archiviamo un altro grande evento che ha dato lustro al nostro territorio”.

Appuntamento dunque al prossimo anno con una nuova immancabile edizione.

La lista completa dei vincitori:

SCARPETTE ROSSE: Über Wasser di Jena Basler
ANIMAZIONE: Noir - Soleil di Maie Larrivè
NAZIONALE: Inchei di Federico Demattè
INTERNAZIONALE: Warsha di Dania Abdei
DIAMANTI GREZZI: Closed to the light di Nicola Piovesan
RAI CINEMA CHANNEL: Mammarranca di Francesco Piras
FRANCE TV: Inchei di Federico Demattè - La pescatora di Lucia Lorè
SNCCI: Joy di Alexandra Brodsky; Menzione speciale a L’ultimo spegne la luce di Tommaso Santambrogio
PREMIO DEL PUBBLICO: Murder tongue di Ali Soahil Jaura
GIURIA POPOLARE a Le buone maniere di Valerio Vestoso
MIGLIOR PRODUTTORE: Alex Marano per Le buone maniere di Valerio Vestoso
PREMIO BRACCO: Ludovica Martino
PREMIO GUGLIELMO MARCONI: GIANCARLO COMMARE

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica