Finisce 0-0 tra Olbia e Siena

OLBIA. Una prova di carattere. Quella che aveva chiesto l'allenatore alla vigilia. Contro il Siena l'Olbia tira fuori la sciabola e tiene testa a un avversario di grande valore conquistando, alla fine della contesa, sotto una pioggia battente e incessante, un punto che vale un passo in avanti in classifica e l'andata a capo dopo le due sconfitte consecutive.

PRIMO TEMPO. Occhiuzzi conferma il 3-4-1-2 con Emerson in difesa, Gabrieli largo a destra e Babbi in tandem d'attacco con Ragatzu. La partenza è contratta per l'Olbia, veemente per il Siena che nei primi 15' comprime i bianchi nella loro metà campo. E al 13' sfonda sulla sinistra con Disanto che salta Brignani e calcia di destro colpendo la traversa. Al 18' la pressione degli ospiti produce una palla gol con Buglio che, da posizione favorevole, sbaglia il colpo di testa. Lo spavento vale però come sveglia per l'Olbia che da quel momento alza il baricentro e guadagna coraggio. E al 29' costruisce la più nitida palla gol della prima frazione: Travaglini è travolgente nell'affondare in area, il cross teso arriva sui piedi di Minala all'altezza del dischetto ma il tiro viene murato dalla difesa.

SECONDO TEMPO. Si apre con una splendida azione dell'Olbia al 48': Biancu riparte dalla propria trequarti e strappa sulla sinistra, Ragatzu lo assiste in una triangolazione verticale che fa involare il compagno verso la porta, ma al momento del tiro è provvidenziale la chiusura in corner di Disanto. La pioggia acuisce la necessità di agonismo in campo, il Siena non ritrova la pericolosità del primo tempo anche se qualche cross di troppo messo dentro dalle corsie laterali crea apprensione in area Olbia. Al 65' Gelmi è bravo ad alzare in corner il colpo di testa di Buglio, mentre al 75' respinge a due mani la botta di Disanto. In mezzo ai due tentativi senesi, il cambio di modulo dell'Olbia, che passa al 4-3-1-2 con l'ingresso in campo di Incerti e Contini. L'attaccante dimostra di avere l'impatto giusto sulla gara e all'85', dopo aver lavorato ottimamente di sponda una palla per Ragatzu, viene da questi chiamato in area: l'anticipo sul portiere è perfetto ma a porta sguarnita, seppur da posizione defilata, l'equilibrio gioca un brutto scherzo e il tiro finisce sul fondo.

È, nei fatti, l'ultima occasione degna di nota di una gara che si protrae per ben 7' dopo il 90'. L'ultima speranza, sotto la Curva Mare, è nel corner procurato da Contini. Ma finisce così: 0-0. Ora avanti con il prossimo avversario: domenica, a Fermo, per raccogliere altri punti. n

TABELLINO


Olbia-Siena 0-0 | 5ª giornata

OLBIA: Gelmi, Brignani, Bellodi, Emerson (67' Incerti), Gabrieli, Minala (74' Boganini), La Rosa (74' Zanchetta), Travaglini, Biancu (80' Occhioni), Ragatzu, Babbi (67' Contini). A disp.: Van der Want, Renault, König, Sueva. All.: Roberto Occhiuzzi
SIENA: Lanni, Raimo, Silvestri, Crescenzi, Favalli, Buglio (80' Meli), Collodel (85' Picchi), Leone (80' Castorani), Belloni, Disanto, Arras (56' De Paoli). A disp.: Manni, Farcas, Riccardi, Frediani, Rizzitelli, De Santis, Mora, Franco. All.: Guido Pagliuca. 
ARBITRO: Alberto Ruben Arena (Torre del Greco). Assistenti: Francesco Valente (Roma 2) e Franck Loic Nana Tchato (Aprilia). Quarto Ufficiale: Sebastian Petrov (Roma 1)
AMMONITI: 24' Babbi (O), 25' Collodel, 37' Silvestri, 66' Disanto
NOTE: Recupero: 2' pt e 7' st. Spettatori: 800 circa. Al 90' espulso per proteste l'allenatore del Siena Pagliuca.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA