Grande prestazione dell'Olbia in trasferta, 0-1 per i Bianchi

OLBIA. Un lampo di Contini a metà del secondo tempo vale per l'Olbia tre meritati punti sul campo dell'Imolese e il ritorno alla vittoria che mancava, in campionato, dalla prima giornata. La giocata dell'attaccante classe 2001 illumina un pomeriggio che ha confermato i progressi dei bianchi. Come gruppo, come gioco, come capacità di gestire i momenti della partita. Anche quelli più complicati e potenzialmente mortiferi come, per esempio, l'espulsione comminata a Sueva al 52' di gioco. L'Olbia è stata più forte di tutto.
E dire che la partita poteva mettersi da subito in discesa. La squadra di Occhiuzzi, schierata con l'originario 3-4-1-2, parte con spirito garibaldino, coraggio e intraprendenza e dopo appena 16' conta ben tre appuntamenti mancati con il vantaggio: al 2' Contini agisce sulla sinistra, si accentra dopo aver saltato un avversario e calcia verso la porta difesa da un Rossi che respinge come può. Al 6', quella più clamorosa: la palla lunga a scavalcare la difesa emiliana manda in tilt Serpe che "sente" la pressione di Ragatzu regalandogli un comodo tu-per-tu con il portiere, ma il tiro incrociato del numero dieci termina incredibilmente a lato. Mani sul volto e disperazione. Al 16', Biancu affonda sulla sinistra e dosa il cross per la testa di Incerti che impatta la sfera ma non trova lo specchio. L'Imolese si vede al 22' con un cross insidioso di Cerretti, l'Olbia ancora al 26' con Ragatzu che mette dentro per Incerti anticipato d'un soffio dal tuffo di Rossi. Primi gialli, una rovesciata di Ragatzu che strappa applausi e poco altro fino al duplice fischio.
Si torna in campo con gli stessi effettivi, ma al 52' l'Olbia rimane in dieci: Sueva, già ammonito alla fine del primo tempo, interviene duramente su Annan rimediando la seconda sanzione e l'uscita anticipata. È un episodio che può incidere negativamente sulla partita dell'Olbia. Così non sarà. Occhiuzzi ridisegna l'assetto con un 4-3-2 che consente di mantenere compattezza ed efficacia in avanti. Al 57' l'Olbia è per due volte in area avversaria, ma manca il guizzo vincente. Bisogna quindi aspettare il 65' quando Contini attacca sul lancio di Travaglini, prende posizione, punta e salta secco Serpi e da posizione defilata indovina l'angolo alla sinistra di Rossi che vale lo 0-1. Avanti di un gol, l'Olbia, se possibile, diventa ancora più solida e in controllo della gara. L'Imolese cambia, ma non punge. Gli unici brividi corrono sulla schiena di Gelmi in pieno recupero, quando prima Fonseca manda a lato un colpo di testa da buona posizione e quindi Attis sull'esterno della rete l'ultima palla utile.
Dopo 6' di recupero, arriva la fine delle ostilità in campo. L'Olbia sbanca il Romeo Gatti di Imola e torna a ruggire. Con tre punti in saccoccia da seminare per il rilancio definitivo.

TABELLINO

Imolese-Olbia 0-1 | 12ª giornata
IMOLESE: Rossi, Eguelfi (70' Attis), Zagnoni, Serpe, Cerretti (82' Scremin), Bensaja (82' Faggi), Castellano (59' Zanon), Annan (59' Pagliuca), Agyemang, Stijepovic, Fonseca. A disp.: Adorni, Nannetti, Molla, Fort, De Vito, Rocchi, Manfredonia, Milani, Diaby. All.: Mauro Antonioli
OLBIA: Gelmi, Brignani, Fabbri (78' Gabrieli), Emerson, Sueva, Minala, Incerti, Travaglini, Biancu (89' La Rosa), Ragatzu (89' König), Contini (89' Babbi). A disp.: Van der Want, Renault, Finocchi, Occhioni, Sanna, Boganini. All.: Roberto Occhiuzzi
ARBITRO: Lorenzo Maccarini (Arezzo). Assistenti: Alessio Miccoli (Lanciano) e Salvatore Nicosia (Saronno). Quarto ufficiale: Matteo Campagni (Firenze)
MARCATORE: 65' Contini
AMMONITI: 30' Minala, 34' Annan (I) e Sueva, 47' Brignani, 50' Castellano, 73' Incerti, 74' Stijepovic, 79' Serpe
ESPULSO: Sueva al 52' per doppio giallo
NOTE: Recupero: 6' st

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA