Sabato 18 nuovo appuntamento con il mercato contadino del Community Hub di Olbia

OLBIA. Il community hub organizza ogni terzo sabato del mese, il “Mercato contadino”, una iniziativa per promuovere i prodotti agroalimentari del territorio, sensibilizzare le persone ad una alimentazione sana e consapevole, e migliorare l'accesso al cibo di qualità a kilomentro zero. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con Slow food Youth Network Sardegna e Slow Food Gallura. Produttori agricoli da tutta la Sardegna partecipano con la vendita dei loro prodotti in un mercato aperto al pubblico e ad ingresso libero.

Arriva la primavera e la stagione turistica è alle porte. Per questo l'appuntamento mensile si trasforma in un momento di incontro e scambio tra i produttori agricoli e gli operatori del settore turistico dalla ricettività alberghiera ed extra-alberghiera fino alla ristorazione in tutte le sue varianti. Obiettivo è quello di far incontrare i prodotti di qualità del territorio con tutte le persone e le aziende che lavorano nel turismo e si occupano tutti i giorni di far conoscere la Sardegna e le sue bellezze, anche agroalimentari, ai turisti italiani e stranieri. L'edizione di marzo inoltre vede la collaborazione dell'Associazione Cuochi Gallura, con l'intento di stringere una alleanza sempre più forte tra chi il cibo lo produce e chi lo prepara e lo trasforma.
L'appuntamento è per sabato 18 marzo dalle 8:30 alle 13:30 presso il community hub di via Perugia, 3 nel quartiere Poltu Quadu a Olbia.

Ecco la lista dei produttori che saranno presenti al Mercato Contadino di marzo: Agricura (Gonnosfanadiga); Agrobass Mulino Garau (Guspini); Anima Mundi (Cabras); Antica Caresi (Olbia); Apistela (Olbia); Erbe in Sardegna (Tula); Fresh Farm (Arzachena); L'Isola dei Sapori (Laconi); Oleificio Gallura (Berchidda); Nostos (Oristano); Sa Pompìa (Siniscola); Su Groffu (Turri);  Tenuta Coda di Lupo (Arzachena); Tenuta Petra Bianca (Palau); Vi.NO.S (Vignaioli del Nord Ovest Sardegna, che include 7 produttori: Podere45, Cantina Mario Bagella, Agricola Leo Conti, Vini Gavino Delogu, Azienda Agricola Giulio Ruiu, Agreste, Cantina Cargiaghe);  Veghu (Bidonì).

Sposando la natura solidale del community hub, il mercato contadino ospiterà anche un banco speciale, gestito dai volontari della Fondazione Umberto Veronesi che offriranno il pomodoro in barattolo d'acciaio dedicato al sostegno della ricerca e cura sui tumori infantili. La campagna di solidarietà "Il pomodoro per la ricerca. Buono per te, buono per l'ambiente” giunta alla sua sesta edizione, vede al fianco di Fondazione Umberto Veronesi, l'Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali (ANICAV) e del Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio (RICREA). Dal 2018 ad oggi Fondazione Umberto Veronesi, grazie al prezioso supporto dei tanti volontari coinvolti, ha raccolto con l'iniziativa più di 1 Milione e 700 mila euro a favore della ricerca e cura dei tumori che colpiscono bambini e adolescenti.

Il mercato contadino è aperto al pubblico, con accesso libero e gratuito. Non è necessario iscriversi e registrarsi. Anche per coloro che sono titolari di hotel, strutture ricettive extra-alberghiere, ristoranti, bar e simili, l'accesso è libero e gratuito, ma è richiesta l'iscrizione, che consentirà di ottenere un voucher per la degustazione. È possibile registrarsi fino a mercoledì 15 marzo alle 12 compilando il modulo disponibile a questo link: https://olbiacommunityhub.it/mercato-contadino-produttori-agricoli-incontrano-il-settore-del-turismo/
Sabato 18 marzo, alle 9, il mercato si aprirà con la presentazione a cura di Slow Food Gallura e Slow Food Youth Network, presso la sala formazione del community hub.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione