Tutto pronto per il campionato Europeo di biliardo a Calangianus

OLBIA. La Sardegna si conferma l’indiscussa capitale internazionale del Biliardo nella disciplina 5 Birilli. Dal 13 al 21 gennaio arrivano, infatti, i Campionati Europei, questa volta nella formula del “tutto in uno”. Gli atleti si sfideranno nelle seguenti specialità: 1) Individuale maschile 5 birilli; 2) Individuale femminile 5 birilli; 3) Squadre nazionali 5 birilli; 4) Squadre nazionali Biathlon.
L'evento prevede anche un Gran Premio speciale (5 birilli doppio misto). La novità è rappresentata dal Campionato Europeo di Biathlon per squadre Nazionali.
 
La manifestazione è realizzata con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna –Assessorato del Turismo. Grazie al forte impegno della FISBB (Federazione Italiana Biliardo e Bowling), degli enti locali e del CEB, il grande evento sportivo avrà luogo nel "Padiglione Fieristico EXPO" di Calangianus che ha già ospitato la Coppa Internazionale di Biathlon e diversi tornei nazionali italiani.
 
I tornei si svolgeranno uno dopo l'altro, senza soluzione di continuità: 9 giorni di gare che vedranno la presenza di un numero totale di circa 150 atleti in rappresentanza di 11 federazioni affiliate alla CEB. Gli azzurri coinvolti sono 25 di cui 2 sardi. Anche quest’anno l’Italia è quindi pronta a fare la sua parte, potendo contare su un lotto di atleti e di atlete che possono ribadire la crescita del movimento del biliardo azzurro su scala continentale.
 
Le sfide inizieranno il 13 gennaio con i gironi di qualificazione delle Squadre Nazionali 5 birilli nelle specialità Donne e Biathlon. L'ultima giornata sarà, come detto, il 21 gennaio con la finale del Campionato Europeo a squadre 5 birilli.  A trasmettere l'evento sarà il servizio streaming della Federazione Italiana Billiard Channel e Kozoom.
 
 “Con gli eventi di carattere internazionale come i Campionati Europei di Biliardo – evidenzia il sindaco di Calangianus Fabio Albieri - si possono conseguire due obiettivi: 1) Valorizzare, soprattutto in un periodo di bassa stagione come gennaio, il territorio di Calangianus in chiave turistica. Ciò grazie alla presenza degli atleti, degli staff tecnici e di moltissime persone a seguito che di fatto assicurano il sold out delle strutture ricettive per il periodo delle gare; 2) Promuovere la Sardegna nel mondo. Le manifestazioni sportive internazionali – conclude il primo cittadino - sono una vetrina unica per la nostra Isola”.
 
Soddisfatto Paolo Scaramuzzi (organizzatore evento, presidente del Comitato Regionale della Federazione Italiana Sport Biliardo e Bowling) che sottolinea come l’evento di Calangianus sia l’ennesima scommessa nell’arco di 16 mesi: “Dopo il Mondiale e le Biliardiadi, eccoci al European Championship of Biathlon and 5 Pins All in One. Forse la scommessa più difficile. Organizzare a gennaio, in bassissima stagione, è la vera sfida. Abbiamo fatto un accordo con Aeroitalia per favorire le stesse condizioni di continuità territoriale per tutti i giocatori partecipanti che transitano da Roma e Milano verso Olbia ed Alghero. Come nelle altre occasioni, supporteremo tutti con un servizio navette, da e per gli aeroporti e tutti i giorni da e per strutture ricettive ed Expo Calangianus”.
 
“Non mancheranno – continua Scaramuzzi - i servizi e le Dirette RaiSport. Non mancheranno soprattutto gli streaming quotidiani di Billiard Channel. Tutto questo grazie al contributo dell'Assessorato al Turismo della Regione Sardegna che, col Cartellone triennale dei Grandi Eventi Sportivi, ci ha consentito di poter realizzare una programmazione a lungo raggio temporale, facilitando gli accordi con la FISBB (Federazione Sport Biliardo e Bowling) e con le Federazioni Internazionali”.
 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione