Mercoledì a San Pantaleo l'omaggio a Billie Holiday

OLBIA. Il terzo appuntamento del Sound, Stone & Soul Festival di San Pantaleo, mercoledì 10 luglio alle 22, celebrerà la leggendaria Billie Holiday attraverso un viaggio musicale che attraversa le tappe fondamentali della sua vita, dall’infanzia a Baltimora ai bordelli di Harlem, dal carcere ai primi dischi con l’orchestra di Benny Goodman. Sul palco di via Piazzale Molise, la cantante e musicista Rossella Faa e l’attrice Maria Antonietta Azzu, accompagnate dall’Ensemble Laborintus, offriranno una performance intensa e coinvolgente, ripercorrendo la storia di “Lady Day” con i testi di Speranza Serra. L’Ensemble Laborintus, composto da Angelo Vargiu (clarinetto), Gian Piero Carta (sassofono), Antonio Pitzoi (chitarre), Simone Sassu (piano), Lorenzo Sabattini (contrabbasso) e Luca Piana (batteria), renderà omaggio a quella che Frank Sinatra definì la voce più influente del ‘900.

La serata avrà inizio alle 19.30 con “assaggi di vino” delle Tenute Faladas. Situata alle pendici del Monte Limbara, la cantina offre pregiati vermentini come “Kenalìa” e “Linal’du”, il rosato “Isckèntu”, e i rossi “Kelùna” (sangiovese) e “Nannieddu” (nebbiolo), tutti con la denominazione Colli del Limbara IGT. Il Sound, Stone & Soul Festival, organizzato dal Circolo musicale Laborintus di Sassari e dal Consorzio Turistico di San Pantaleo, è supportato dalla Fondazione di Sardegna, dalla Regione Sardegna, dal Comune di Olbia e dalla Confcommercio Nord Sardegna. L’evento fa parte del progetto “Salude & Trigu” della Camera di Commercio di Sassari. Inoltre, la società Alberea, impegnata nella lotta contro l’emergenza climatica, pianterà venti alberi del “bosco Laborintus” nel comune di Olbia in occasione del festival.

Il “Sound, Stone & Soul Festival” è organizzato dal Circolo musicale Laborintus di Sassari, da quarant’anni impegnato nel promuovere eventi originali e di rilievo tra cultura e musica in tutta l’Isola, insieme al Consorzio Turistico di San Pantaleo. Il Festival è finanziato anche dalla Fondazione di Sardegna, dalla Regione Sardegna e gode del patrocinio del Comune di Olbia e della Confcommercio Nord Sardegna. Rientra inoltre nella rete degli eventi promossi e finanziati dal progetto “Salude & Trigu” della Camera di Commercio di Sassari. Collabora alla manifestazione anche la società Alberea che, impegnata da anni per arginare l’emergenza climatica, in occasione della manifestazione garantisce la piantumazione di venti alberi del “bosco Laborintus” nel comune di Olbia. Si consiglia di parcheggiare l’auto all’ingresso del borgo.


Si raccomanda di parcheggiare l’auto all’ingresso del borgo. Il prossimo appuntamento del festival è previsto per il 17 luglio con “New Song” di Marta Raviglia e l’Ensemble Laborintus.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione