Credito: Crif, ad aprile richieste prestiti da famiglie -3,3%

economia
AdnKronos
Roma, 22 mag. (AdnKronos) - In aprile si arresta il trend di crescita delle interrogazioni sul Sistema di Informazioni Creditizie di Crif relative a richieste di nuovi prestiti, vere e proprie istruttorie formali, non semplici richieste di informazioni o preventivi online, da parte delle famiglie italiane, con un -3,3% rispetto allo stesso mese del 2016. E' quanto emerge dai dati del barometro Crif.Il 2017 si è aperto con un andamento altalenante dei volumi di richieste di prestiti, complessivamente in linea con il trend di consolidamento avviato a partire dal 2015 e confermato dalle ottime performance del 2016. La performance negativa dell’ultimo mese, tuttavia, potrebbe essere anche in parte spiegata dal calendario, influenzato dai numerosi ponti festivi presenti nel mese in questione, che non vengono considerati nella ponderazione statistica dell’analisi.Il calo delle interrogazioni relative alle richieste di prestiti personali registrato in aprile è dovuto soprattutto alla componente dei prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (autoveicoli, motocicli, articoli di arredamento, elettronica ed elettrodomestici, viaggi, spese mediche, palestre, ecc.) che hanno segnato un -5,1% rispetto ad aprile 2016. Il comparto dei prestiti finalizzati, invece, negli ultimi 12 mesi ha sempre fatto registrare performance migliori e anche in aprile ha contenuto la variazione negativa riportando un -1,3% rispetto allo stesso mese del 2016, con una performance complessivamente positiva (+3,5%) nei primi quattro mesi dell’anno.

Leggi anche

SIDDURA