Milano: sindaca Sesto minacciata di morte, clima politico avvelenato

politica
AdnKronos
Milano, 22 mag. (AdnKronos) - "Venerdì scorso ho ricevuto una lettera anonima di insulti, che oltre al resto contiene una esplicita minaccia di morte. Non é la prima volta che mi accade. Il clima politico di odio e sempre più avvelenato sollevato da alcuni in campagna elettorale sul tema degli immigrati genera anche queste conseguenze". Lo scrive Monica Chittò, sindaco di Sesto San Giovanni, in una nota nella quale denuncia il clima di odio scatenato da alcuni esponenti politici nella campagna elettorale per il rinnovo dell'amministrazione del comune alle porte di Milano, prevista per il prossimo 11 giugno. "Come ho già tentato di fare più volte, purtroppo inascoltata - spiega Chittò - chiedo a tutti i candidati a Sesto di abbassare i toni, perché si corre il rischio che episodi come questi finiscano per essere trascurati o peggio sottovalutati". E "ciò non deve accadere".Per la sindaca uscente di Sesto, "questa vergogna va raccontata, va tolta dalla sfera privata dell'intimidazione". Perché "è una vergogna che riguarda tutti e che deve indignare tutti al di là degli schieramenti di appartenenza". Dunque, conclude, "dopo questi episodi spero che tutti capiscano la gravità della situazione e la necessità di avere senso di responsabilità e amore per Sesto. Dobbiamo dirlo a piena voce: questi sono, inequivocabilmente, atti di inaudita e intollerabile violenza verso le donne, prima ancora che verso il ruolo istituzionale che ricopro".

Leggi anche

SIDDURA