Pernigotti: azienda conferma chiusura Novi, governo convocherà Toksoz/Adnkronos (2)

economia
AdnKronos
(AdnKronos) - Qualsiasi tipo di disponibilità sulla cassa integrazione o sugli incentivi per le nuove tecnologie "la daremo ma deve essere chiaro che sarà legata al destino dei lavoratori e del marchio", spiega ancora il ministro al termine dell'incontro nel quale si è discusso appunto della richiesta di ammissione alla procedura di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (Cigs) per il periodo 3 dicembre 2018 - 2 dicembre 2019, per 100 dipendenti dello stabilimento produttivo di Novi Ligure, presentata dalla società il 7 novembre 2018.Il Governo punta ad evitare che situazioni del genere possano ripetersi nel prossimo futuro. Proprio per questo Di Maio annuncia che entro fine anno sarà presentata una proposta di legge per legare marchi ai territori: "non è più accettabile che si venga in Italia e si prenda un’azienda come la Pernigotti; si acquisisca il marchio e si cambino cinque manager in cinque anni; che non si produca un effetto positivo per la gente e poi si annunci che si tengono il marchio e si abbandonino i lavoratori. Non è quello che abbiamo in mente come idea di paese: faremo di tutto per proteggere i lavoratori".Pernigotti, nel corso dell'incontro, al quale, erano presenti sia il direttore finanziario che il direttore delle risorse umane di Pernigotti, assistiti dai consulenti legali dell’azienda, ha ribadito che le cause che hanno spinto la società a decidere per la chiusura dello stabilimento di Nove Ligure "risiedono nella situazione di crisi che l’azienda sta attraversando, determinata dall’eccessiva incidenza dei costi di produzione rispetto all’andamento delle vendite, ad oggi insostenibili, nonostante le strategie finora attuate a sostegno del business".

Leggi anche