Saldi: Confesercenti Sicilia, 'cauto ottimismo ma spesa procapite bassa'

economia
AdnKronos
Palermo, 12 lug. (AdnKronos) - Cauto ottimismo tra i commercianti siciliani dopo la prima settimana di saldi. Secondo quanto rilevato da Confesercenti, la maggioranza dei commercianti registra un andamento delle vendite con gli sconti migliore rispetto allo scorso anno. In particolare, secondo il 9,86% lo sviluppo è 'molto positivo', 'positivo' per il 45,07%, 'uguale' allo scorso anno per il 29,58% e 'peggiore' per il 15,49%. A frenare l’entusiasmo è soprattutto l’effettivo valore economico che si ritiene verrà creato con questa tornata di acquisti: oltre il 60% dei commercianti sostiene che la spesa pro capite sarà uguale a quella dell'anno scorso, non generando quindi valore aggiunto in più rispetto al 2018. Per quanto riguarda il resto della stagione, il 46,48% si aspetta un proseguimento positivo, il 5,63% si aspetta un forte miglioramento, il 38,03% dice che i saldi si manterranno su questa linea e solo il 9,86 si aspetta un peggioramento. I commercianti più ottimisti sono soprattutto a Enna (30%) e a Ragusa (42%); a Messina (50%) e a Catania (40%) quelli che registrano un aumento di spesa da parte dei clienti.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA