Incendio nelle campagne di Monti
Muore mentre spegne le fiamme

di Antonella Brianda


MONTI. Era impegnato nelle operazioni di spegnimento di un incendio divampato, ieri pomeriggio, nella periferia di Monti, quando si è accasciato al suolo. Giuseppe Marini, noto in paese come Pinucceddu, 61enne viticoltore in pensione e volontario dei barracelli, è morto a causa di un infarto, mentre tentava di domare le fiamme che il forte vento di maestrale stavano alimentando. L'uomo non era di turno ieri pomeriggio. Era impegnato ad organizzare la festa di San Giovanni. Ma appena ha saputo dell'incendio, ha lasciato tutto ed è corso ad aiutare gli altri volontari. 

Il rogo, divampato forse per cause dolose, era di piccole dimensioni ed è stato domato in fretta. Pinucceddu è stato visto da un suo collega, accasciarsi al suolo privo di sensi, con ancora in mano la manichetta. Per lui non c'è stato niente da fare. Il cuore ha ceduto proprio mentre compiva un gesto di grande altruismo. A nulla sono serviti i tentativi, da parte degli uomini del 118, di riamarlo. Gli agenti del nucleo investigativo del corpo Forestale stanno indagando sulle cause del rogo, che ha mandato in fumo circa 1000 metri di pascolo. A Monti sono stati annullati tutti gli appuntamenti in programma, ieri e oggi, per la festa di San Giovanni.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS