MALTEMPO

Protezione Civile, nuova allerta meteo
Moderata criticità in Gallura

Comportamenti da seguire per non trovarsi in situazioni di pericolo
di Antonella Brianda


OLBIA. Una nuova allerta meteo di criticità moderata per la Sardegna, dalle prime ore di domani e per le successive 24-36 ore, è stata diffusa dalla Protezione Civile. Le zone interessate da moderata criticità di rischio idrogeologico sono la Gallura e i bacini Flumendosa-Fluminedda. La nota della Protezione Civile invita a seguire l'evolversi della situazione anche attraverso il bollettino di criticità. Secondo il dipartimento della protezione civile "la vasta circolazione depressionaria in transito sullo Ionio che oggi sta determinando condizioni di spiccato e persistente maltempo al sud con fenomeni particolarmente intensi su Calabria, Sicilia, Basilicata e Puglia, dalla mattinata di domani coinvolgerà anche le restanti regioni centro-meridionali, con precipitazioni e forte ventilazione". Precipitazioni "da sparse a diffuse" sono previste anche sulla Sardegna orientale, pesantemente colpita la settimana scorsa. Da domani in arrivo "anche una significativa intensificazione della ventilazione su gran parte del Paese con diverse provenienze". 


Alla luce di queste previsioni, il dipartimento ricorda "alcuni comportamenti utili da seguire, consultabili in modo più approfondito sul sito www.protezionecivile.gov.it, per non trovarsi in situazioni di pericolo": - "evitare di usare l'automobile se non in casi di grave urgenza e, comunque, usare la massima prudenza nella guida, informandosi sulle condizioni della viabilità per il percorso che si intende seguire, riducendo la velocità e aumentando le distanze di sicurezza"; - "evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d'acqua sopra ponti o passerelle"; - "fare attenzione prima di percorrere sottopassaggi e non cercare di spostare le autovetture se investite da masse d'acqua"; - "evitare di recarsi o soffermarsi in ambienti come scantinati, piani bassi o garage, a forte rischio allagamento durante intensi scrosci di pioggia".

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA