Giornate di studio Gac Nord Sardegna
Confronto sul sistema della pesca

OLBIA. Due giorni intensi per conoscere il sistema della pesca a Nord della Sardegna e confrontarsi con altre realtà perché, per crescere, è necessario studiare da vicino anche le buone pratiche adottate da altri. Per puntare sulla filiera ittica attraverso azioni di sistema che coinvolgano tutti i protagonisti di questo importante settore dell'Isola. Una parte operativa di conoscenza sul campo per vedere da vicino l'impatto della pesca sul territorio e le sue potenzialità, ed una di elaborazione e di confronto, che partendo dalla programmazione attuale, possa traghettare idee e azioni a sostegno di un comparto che merita interesse e sostegno.


Così, nell’ambito delle attività di comunicazione del PSL “Pesca e sviluppo sostenibile del Nord Sardegna” e cooperazione con il GAC Mare delle Alpi e altri GAC partner, il Gruppo di Azione Costiera del nord Sardegna ha pianificato due giornate operative di lavori che si chiuderanno il 30 giugno con il convegno dal titolo “Pesca: Diversificazione, commercializzazione, cooperazione: tre leve per la programmazione 2014-2020” in programma in Camera di Commercio a partire dalle ore 9,30, strutturato in due fasi. La prima sarà dedicata a relazioni e approfondimenti. La seconda prevede tre focus group ai quali, partendo da un tema di discussion seguirà un momento di confronto con lo scopo di raccogliere spunti, opinioni, idee che possano tratteggiare scenari possibili su cui lavorare per la prossima programmazione.

L’obiettivo è di presentare le opportunità del Piano di Sviluppo Locale, e attraverso momenti di confronto e partecipazione delineare scenari di continuità nella nuova programmazione.Che devono essere fondati sul contributo di tutti gli attori principali di questo importante settore.

La due giorni punta a rafforzare l’interscambio e la cooperazione tra GAC intorno ad obiettivi ed interessi comuni legati alla filiera ittica che può e deve integrarsi a quella turistica passando per azioni, strategie comuni e un forte e costante intercsambio di esperienze concrete. Come l’interessante prologo della giornata di apertura, il 29 giugno, nella quale la delegazione ospite del GAC “Il Mare delle Alpi”, i rappresentanti del GAC della Corsica e del GAC Sardegna Orientale, e gli altri componenti della delegazione, faranno visita ad un impianto di acquacoltura, incontreranno un gruppo di operatori di pesca turismo e successivamente si recheranno all’Asinara per un confronto con i rappresentanti del Parco sul tema della pesca e del pesca-turismo nell’aria marina protetta.

A dimostrazione che la collaborazione sia uno degli strumenti più efficaci il programma ha previsto numerosi incontri tra gli operatori del settore ittico sardi e liguri e rappresentanti degli enti coinvolti (Camera di Commercio partner di progetto, Parco dell’Asinara e Parco di Porto Conte, Comune di Stintino, GAC Mare delle Alpi, Gac Corso). In particolare la cooperazione punterà allo sviluppo delle attività del pesca turismo e dell’ittiturismo, come ulteriori opportunità che possono essere colte dalle imprese di pesca e affrontare i temi inerenti allo sviluppo delle attività di pesca nelle aree parco.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione