Stasera Olbia-Novara, Filippi: "Sfida entusiasmante"

OLBIA. Stasera alle 20.30 l'Olbia mette l'abito da sera per accogliere, nella propria tana, niente meno che il Novara. Una sfida ricca di fascino per la forza di un avversario blasonato contro il quale, i bianchi, sono chiamati a vendicare la deludente prestazione dell'andata. Si tratta del penultimo appuntamento casalingo della stagione e anche per questo la Società ha deciso di promuovere una speciale promozione riservata al settore della Curva il cui biglietto costerà soltanto 1 euro.

Un'iniziativa che anche mister Filippi tiene a ricordare nella conferenza stampa pre partita: "Si tratta di qualcosa che può aiutare i ragazzi a conquistare una vittoria che vogliamo e proveremo a ottenere con tutte le nostre forze. Speriamo per questo di vedere tanta gente sugli spalti perché il calore dei tifosi è un elemento che fa la differenza".

Quindi il tuffo nel racconto della partita che sarà, con l'Olbia che arriva all'impegno forte della ardimentosa rimonta ottenuta sul campo della Juventus: "Il secondo tempo della partita contro la squadra bianconera ha dimostrato che spirito regni all'interno del gruppo. Il risultato sembrava compromesso in tutto e per tutto e cambiare l'inerzia non era facile. Abbiamo fatto però quello che altre volte non ci è riuscito. Si è capito che volevamo uscire dal campo a tutti i costi con un risultato positivo".

E l'Olbia c'è riuscita: "Ecco, domani vogliamo ripeterci sotto questo aspetto, arricchendo però la partita con i contenuti tecnico-tattici che contro la Juventus sono mancati ma che contraddistinguono il nostro modo di essere in campo. Contro il Novara giocheremo una partita importante, vogliamo fare il nostro opposti a una squadra costruita, come Entella e Piacenza, per vincere questo campionato e che deve ancora conquistare la matematica per l'accesso ai playoff". Obiettivi che mettono pepe alla sfida: "Meglio così, perché incontrare quadre che hanno bisogno assoluto di fare punto incrementa stimoli e motivazioni".

La squadra di Sannino, la prima di tre avversarie di livello assoluto. Seguiranno Piacenza e Pro Vercelli: "Tre gare indubbiamente toste, ma il nostro desiderio è di chiudere al meglio la stagione. Iniziamo dal Novara. La partita dell'andata persa 4-0? Fa parte di un pezzo di storia che non ho vissuto, ma certamente rappresenterà per i ragazzi un elemento ulteriore di spinta verso la ricerca della vittoria".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA